Morgan Algeri, morto nel lago con Tiziana Tozzo: il lavoro, le passioni, il ricordo degli allievi

Distrutta la famiglia. La sorella Barbara: “Aveva avuto problemi con l’accensione dell’auto”. Domani sera una fiaccolata a Caravaggio

Caravaggio, 9 gennaio 2024 – Sul suo profilo social tante foto. Con la divisa da pilota, alla scuola di volo Caravaggio, con l’Harley Davidson, una vera e propria passione. E ancora: scatti con i guantoni da boxe, la muta da sub, i viaggi in Liguria e in Egitto dove Morgan Algeri, 38 anni, di Brembate Sopra, era andato a fare immersioni. La famiglia Algeri è molto conosciuta in paese. Tasselli di un mosaico che descrive la personalità di Morgan, morto sabato sera a Como dopo che con il suv è finito nel Lario di fronte al posteggio di viale Geno, dopo aver sfondato una panchina e la balaustra.

Morte al primo appuntamento

Al fianco di Morgan sedeva Tiziana Tozzo, 45 anni, di Cantù, madre di un ragazzo di 14 anni. I due si erano conosciuti via social e avevano iniziato a frequentarsi da poco. Quello di sabato, a quanto risulta, era il primo appuntamento. Un mistero su cui indaga la Mobile della Questura di Como.

"Non vogliamo parlare in questo momento, siamo distrutti". Pronuncia solo poche parole Barbara, sorella di Morgan: "È tutto in mano alla Procura, noi non sappiamo niente. Aveva avuto problemi con l’accensione dell’auto, la sua ex fidanzata lo sapeva perché glielo aveva detto lui. Ma può anche essere che questo non c’entri nulla con quanto accaduto".

Lavoro e passione

Morgan Algeri da circa quattro mesi si era trasferito nella sua nuova casa, a poca distanza da quella di famiglia, a Brembate Sopra. Titolare di un centro di assistenza tecnica di prodotti Smeg, Algeri era anche istruttore di teoria di volo da diporto sportivo alla Scuola Volo Caravaggio.

"Era molto esperto, aveva migliaia di ore di volo alle spalle, pilotava ultraleggeri", lo ricorda Alessio Pengue, presidente della Scuola che gestiva dal 2016 insieme ad Algeri. "Ho perso un fratello, oltre che un amico e un collaboratore. Noi ci dicevamo tutto, anche le cose più intime, ma non mi aveva mai parlato di questa nuova conoscenza, e tanto meno che avesse in corso una relazione. Me lo hanno confermato anche in famiglia. Speriamo di avere a breve informazioni dalle autorità competenti".

Il ricordo degli allievi

Secondo il socio di Morgan, non è vero che il 38enne avesse noleggiato quel suv per trascorrere la serata con Tiziana Tozzo. Anche questo un mistero che dovrà essere accertato dagli inquirenti. Oltre al volo, altra grande passione di Morgan Algeri era il nuoto subacqueo. Era tesserato per il Centro Sub Bergamo, dove lo ricordano come un "sub esperto, un bravissimo ragazzo. È una tragedia". Alle spalle innumerevoli immersioni, testimoniate sui social, che lo avevano portato a intraprendere il percorso per ottenere il brevetto da istruttore.

Domani sera, mercoledì 10 gennaio, dalle 19, a Caravaggio si terrà una fiaccolata per ricordare Morgan: la commemorazione è stata organizzata i suoi allievi della Scuola di volo di cui Algeri era uno dei due soci. Il ritrovo è stato fissato in via Palestro.