Morgan Algeri e Tiziana Tozzo, le vittime del suv nel lago di Como: istruttore di volo e mamma morti al primo appuntamento

La tragedia è avvenuta la sera del 6 gennaio in viale Geno: l’auto era posteggiata a pochi metri dalla ringhiera quando è partita in avanti, sfondando la protezione e finendo in acqua

Como, 7 gennaio 2024 –  Pilota di aereo, 38 anni, una vita piena Morgan Algeri. Di sport, di passioni e interessi. Sempre sorridente in foto, le ultime postate sui social solo tre giorni fa. Mentre abbraccia un enorme labrador, e poi accanto a un aereo, mostrando con orgoglio la sua professione.

L’ultima serata passata con Tiziana Tozzo, 45 anni e un figlio di 14 anni. Separata da qualche mese, stava ricostruendosi una sua vita. Elegante, sempre curata, il trucco preciso.

Morgan Algeri e Tiziana Tozzo (Foto Instagram)
Morgan Algeri e Tiziana Tozzo (Foto Instagram)

Hanno passato insieme la serata a Como, sul lungolago, dove avevano lasciato l’auto in sosta in viale Geno, uno dei tratti più suggestivi del lungolago. La prima uscita parrebbe, o una delle prime. L’ultima immagine che rimane di loro, è il racconto di un ragazzo che li vede camminare verso l’auto mentre parlano, un Suv Mercedes che Algeri aveva in uso con un contratto di leasing. Poi la drammatica partenza verso il lago.

Il ricordo social

Numerosi i messaggi di cordoglio e affetto per le due vittime apparsi sui social. Tra questi anche quello della sorella di Morgan, Barbara Algeri, lasciato sulla sua bacheca di Facebook: “Non ci sono parole solo un grande e immenso dolore…. Ti voglio bene Morghy proteggi la mamma e il papà …donaci la forza di andare avanti… ora voli sopra le nuvole solo come tu sapevi fare”.

Il post Facebook della sorella di Morgan, Barbara Algeri
Il post Facebook della sorella di Morgan, Barbara Algeri

L’incidente

La tragedia si è consumata alle 23 di ieri sabato 6 gennaio, in un piazzola del parcheggio di Villa Geno affacciata sul lago. L'automobile, un Suv Mercedes, era posteggiata a pochi metri dalla ringhiera quando è partita in avanti, sfondando la protezione e finendo nel lago, che in quel punto scende immediatamente di una decina di metri. 

Le ricerche dell'auto finita nel lago a Como
Le ricerche dell'auto finita nel lago a Como

I soccorsi

I vigili del fuoco sono usciti con un canotto, ma poco hanno potuto se non attendere i colleghi sommozzatori arrivati da Torino. Sono stati loro questa mattina a recuperare i corpi e poi la vettura. Sul posto è arrivata anche la polizia che ha stabilito l’identità delle due vittime e cercherà di ricostruire l’esatta dinamica di quanto successo anche attraverso il racconto di alcuni testimoni.

Sommozzatori al lavoro in viale Geno
Sommozzatori al lavoro in viale Geno