Saronno: sciopero alla Metalgalvano. I dipendenti: “Ticket restaurant per tutti”

La richiesta di un’applicazione complessiva dei buoni pasto risale a tre anni fa. Oggi i lavoratori hanno incrociato le braccia e hanno deciso anche il blocco degli straordinari

Saronno, 13 giugno 2024 – Sciopero e blocco degli straordinari. Sono le iniziative messe in campo dai lavoratori della Metalgalvano, storica azienda nata nel 1948 e attiva nell’indotto dell’automotive. I 78 dipendenti (più 15 a tempo determinato) si occupano di sviluppare e produrre componenti decorativi esterni ed interni per automobili e veicoli.

La decisione è stata presa oggi, giovedì 13 giugno, e annunciata con un comunicato stampa firmato da Fim Cisl e Fiom Cgil. 

Il presidio alla Metalgalvano
Il presidio alla Metalgalvano

La vertenza

Da tre anni, fanno sapere dal sindacato, lavoratrici e lavoratori avanzano la richiesta perché i ticket restaurant vengano assegnati a tutta la platea. Al momento, emerge dalla nota, non sarebbe arrivata risposta positiva. L’istanza è stata ribadita nelle ultime assemblee, il 30 maggio e il 3 giugno.

I sindacati tornano a chiedere “un impegno reale all’azienda di ascolto delle richieste delle lavoratrici e dei lavoratori, per quanto riguarda l’introduzione di un ticket, anche tenendo conto dei problemi logistici dei lavoratori per l’utilizzo degli spazi, ben ristretti, per la consumazione dei pasti”. Nel farlo annunciano, però, stato d’agitazione, blocco degli straordinari e sciopero, proclamato per oggi, giovedì 13 giugno.

Gli altri temi

I sindacati sottolineano altri problemi interni all’azienda: lavoratori interinali che se ne vanno a scadenza, le dimissioni di dieci dipendenti a tempo indeterminato da gennaio e il triplo avvicendamento nel ruolo di responsabile di produzione. Fim e Cisl, infine, segnalano “urla e continui spostamenti” che non creerebbero un “ambiente di lavoro salutare”. 

Contestazioni importanti, a cui l’azienda potrebbe rispondere, negli incontri sindacali ma anche – forse – pubblicamente.