Busto Arsizio, 2mila coperte in piazza contro la violenza sulle donne: raccolti 40mila euro

Straordinario risultato per l’iniziativa “Viva Vittoria Busto Arsizio”: con il ricavato donati due ecografi mobili alla Lilt e del materiale per contrastare la violenza sulle donne ai Carabinieri

piazza San Giovanni riempita di 2000 coperte coloratissime

piazza San Giovanni riempita di 2000 coperte coloratissime

BUSTO ARSIZIO – Un risultato straordinario: il progetto “Viva Vittoria Busto Arsizio”, che il 22 ottobre ha riempito la piazza San Giovanni di 2000 coperte coloratissime, si è chiuso con un bilancio più che positivo. Oggi, alla presenza del sindaco Emanuele Antonelli e dell’assessore all’Inclusione Paola Reguzzoni, sono stati presentati i risultati di una straordinaria esperienza di condivisione destinata a lasciare un segno importante, un esempio.

Grazie alla vendita delle coperte realizzate da un esercito di volontarie e volontari, coinvolti dall’entusiasmo delle “Vittorie” sono stati raccolti ben 39.896 Euro, il doppio della cifra preventivata. “E così con grande orgoglio siamo riusciti a raddoppiare la donazione – ha spiegato la portavoce delle “Vittorie” Giovanna Massironi – abbiamo regalato alla Lilt due ecografi mobili invece che uno e abbiamo fatto un’altra donazione al nucleo antiviolenza dei Carabinieri, al quale acquisteremo materiale digitale per aiutare le forze dell’ordine a contrastare la violenza sulle donne sulla base delle norme del Codice Rosso”.

Un grande risultato.“Mi sono stupita per il numero delle coperte, ma ancor di più per il cuore generoso che Busto ha dimostrato, la nostra città è spesso descritta come chiusa, in realtà è sempre presente, dovremmo esserne più consapevoli - ha detto Reguzzoni –. La ricchezza costruita in questa occasione non dovrà essere dispersa: abbiamo bisogno di questo entusiasmo per altri progetti”. Ha sottolineato il sindaco Antonelli “Non è vero che i bustocchi non siano generosi o non facciano del bene, lo fanno ma in silenzio, senza apparire, questa volta sono usciti allo scoperto per acquistare le bellissime coperte di Viva Vittoria”.

In questi giorni alcune delle coperte fuori misura sono state trasformate in sciarpe e cappelli e donate alla parrocchia dei Frati per i senzatetto, altre sono state donate ai bambini ospiti della Casa gialla e al Centro Aiuto alla Vita.