Seguendo un set di pentole arrivato a Malpensa la finanza trova quattro chili di cocaina: una donna in manette

I militari hanno forato il fondo di una padella particolarmente pesante e trovato la droga. Poi hanno seguito il carico fino al destinatario, una 47enne di Cupra Marittima (Ascoli)

I finanzieri bucano il fondo della pentola sospetta
I finanzieri bucano il fondo della pentola sospetta

Malpensa (Varese) – Coca dall’Ecuador direttamente a Cargo City nascosta nel fondo di una pentola. L’esperienza dei militari ha permesso di notare un doppiofondo perfetto tra la parte di cottura e il tegame contenente la droga. Con l’autorizzazione dell’Autorità giudiziaria di Busto Arsizio, i Finanzieri hanno dato esecuzione alle “operazioni speciali” finalizzate ad acquisire ulteriori prove ed elementi di fatto utili a individuare i responsabili del traffico di droga, identificando la reale destinataria della spedizione, che è stata consegnata a Cupra Marittima.

Oltre al sequestro del carico hanno seguito la destinazione entrando in casa di una donna di 47 anni residente a Cupra Marittima in provincia di Ascoli Piceno. Nell’abitazione dell’arrestata è stato rinvenuto anche dell’hashish, un bilancino di precisione e due telefoni cellulari che sono stati sequestrati pc. Il Gip di Fermo ha convalidato l’arresto in flagranza operato dalle Fiamme Gialle, disponendo altresì la misura cautelare dell’indagata in carcere.

Tale operazione di costante attività di controllo economico-finanziario del territorio effettuato dalla Guardia di Finanza, dimostra come il Corpo abbia un ruolo fondamentale nel contrasto ad ogni forma di traffico illecito, incluso quello internazionale di droga, avendo impedito l’approvvigionamento di un ingente quantitativo di cocaina ai pusher che poi, ricavandone almeno 6.000 dosi, l’avrebbero distribuita ai giovani nelle piazze di spaccio, per un profitto illecito stimato di almeno 300.000 euro.