Scassinano le macchinette del liceo Frattini, poi spaccano una vetrina: arrestati. “Avevamo freddo e fame”

Gli autori dei due colpi sono una donna di 34 anni e un uomo di 41 senza fissa dimora

Sono stati arrestati dalla polizia
Sono stati arrestati dalla polizia

Varese – Hanno forzato un distributore di merendine all’interno del Liceo Frattini di Varese e hanno razziato le monete, un centinaio di euro. Lasciato l’istituto hanno spaccato con la copertura di un tombino la vetrata di un negozio della zona portando via alcuni vestiti, valore circa mille euro.

Autori dei due colpi, messi a segno nella notte tra ieri e oggi, 9 gennaio, una donna di 34 anni e un uomo di 41 anni, italiani, entrambi senza fissa dimora, vivono per strada. Arrestati dagli agenti della Polizia. stamattina sono comparsi davanti al giudice l’udienza per la convalida del fermo.

“Avevamo freddo e fame” si è giustificato l’uomo che come la donna ha alle spalle una situazione familiare difficile e non ha un lavoro. L’arresto è stato convalidato, quindi sono stati messi in libertà ma con l’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria. Il processo per furto aggravato in calendario il 6 febbraio.

Ancora una volta preso di mira un distributore di merendine all’interno di una scuola, nel corso del 2023 sono stati numerose a Varese e in altri comuni della provincia le macchinette presenti nelle scuole danneggiate dai ladri a caccia di monetine, ingenti i danni per l’azienda che gestisce il servizio. Purtroppo la maggior parte delle scuole è sprovvista di sistemi di allarme.