Donna molestata da un esibizionista

Donna molestata da un esibizionista
Donna molestata da un esibizionista

L’addetta incaricata da Amga, la spa legnanese che i occupa di numerosi servizi in città, era impegnata ad inserire nel tablet alcuni dati e non si era accorta di nulla, ma quando ha alzato gli occhi dallo schermo la scena che le si è presentata davanti era ben più che inaspettata e certo molesta: un uomo con la cerniera dei pantaloni abbassati, come raccontato dai portavoce della spa legnanese, stava infatti tentando di attirare la sua attenzione con gesti che non è difficile immaginare. L’episodio è accaduto due giorni fa ad una impiegata mentre era impegnata nell’effettuare alcune rilevazioni al Parco Castello e il fatto si è verificato nelle immediate vicinanze dell’area cani che a quell’ora (erano circa le 11.30), complice forse anche il freddo, era deserta.

"Di un’età probabilmente compresa tra i 50 e i 55 anni, carnagione chiara, barba, giubbotto e pantaloni color marrone, capellino nero con visiera – raccontano i portavoce di Amga - , l’uomo ha continuato imperterrito sino a quando la nostra operatrice, spaventata ma intenzionata a non darlo a vedere, ha reagito insultandolo: solo a quel punto, si è ricomposto e si è dileguato. La donna, che inizialmente si era limitata a raccontare l’accaduto ai colleghi, è stata poi invitata dall’azienda a denunciare l’episodio, anche per proteggere eventuali altre “vittime“.

Paolo Girotti