Avviate le Case di comunità. A Sesto Calende e Angera i servizi saranno potenziati

Nella sede hub aperto il Punto unico di accesso per accoglienza e orientamento. Il commissario: "I cittadini troveranno vicino le risposte ai bisogni di salute". .

Entrano in funzione le Case di comunità di Sesto Calende e Angera, che vanno ad aggiungersi alle altre già attive sul territorio di Asst Sette Laghi, cioè quelle di Tradate, Arcisate, Laveno e Varese. Questa settimana rappresenta il momento di avvio ufficiale, ma diversi servizi presenti nelle strutture sono attivi già da tempo e si andranno a consolidare e potenziare, mentre altri saranno implementati nel corso delle prossime settimane.

Nella sede hub di Sesto Calende, in largo Cardinal Dell’Acqua, i cittadini troveranno innanzitutto il Punto unico di accesso (Pua), uno sportello multifunzione con libero accesso, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16.30, che offre un servizio di informazioni, accoglienza e orientamento, ma anche una prima valutazione del bisogno di salute della persona e l’orientamento sui servizi erogati, con la conseguente attivazione delle risposte necessarie per soddisfarlo. Nelle prime settimane del 2024 si lavorerà per allungare l’apertura fino alle 20.

Il Pua rappresenta il punto di riferimento anche per chi intende accedere al servizio dell’Infermiere di famiglia e comunità, che ha iniziato l’attività a Sesto in collaborazione con i medici di base e il team dei case manager, per assicurare dimissioni protette ai pazienti fragili e l’assistenza infermieristica di diversi livelli di complessità. Nella Casa di comunità è inoltre in funzione il servizio Adi, il Centro vaccinale, l’ambulatorio di profilassi del viaggiatore internazionale, l’ambulatorio delle certificazioni medico-legali e due sportelli del Cup. Quindi altri servizi tra cui la Continuità assistenziale (ex guardia medica), prima presente all’Ondoli di Angera.

Alla Casa di comunità di Angera, proprio all’ingresso dell’ospedale, i cittadini trovano attivo il servizio Protesica e l’ufficio invalidi. Sarà attivato a partire da gennaio 2024 uno sportello Pua che garantirà la presenza degli infermieri di famiglia una volta alla settimana. Nel corso del primo trimestre 2024 le attività saranno implementate ulteriormente promuovendo nuove collaborazioni con il terzo settore e con i professionisti dei servizi sociali dei Comuni.

"Come da programma, le Case di comunità di Sesto Calende e di Angera sono pronte – commenta il commissario straordinario di Asst Sette Laghi Giuseppe Micale – il nostro obiettivo è riempirle sempre più di servizi per i cittadini, che possano trovare così le risposte di base alle proprie esigenze di salute il più possibile vicino a casa o direttamente al domicilio".