Busto Arsizio, anziana lascia 400mila euro in eredità alla parrocchia di Sacconago

Il parroco della chiesa dei Santi Pietro e Paolo, don Claudio Caregnato, preferisce adottare cautele: “Finché non vedo non ci credo”. Quarantamila euro, invece, destinati a Radio Maria

Sacconago, chiesa Santi Pietro e Paolo (Foto Wikipedia)

Sacconago, chiesa Santi Pietro e Paolo (Foto Wikipedia)

Busto Arsizio (Milano), 23 agosto 2023 – Le bollette della luce da pagare, i mille lavori di manutenzione che fra chiesa e oratorio non mancano mai, le tante richieste d’aiuto che arrivano dalle famiglie bisognose. Le spese che una parrocchia deve sostenere sembrano infinite, specie in anni in cui le casse in sacrestia sono sempre meno piene e gli oboli della domenica meno “ricchi“ di un tempo. Ci si affida allora alla Provvidenza, sapendo che “Dio vede e provvede”.

E a Sacconago, rione periferico di Busto Arsizio, l’aiuto divino tanto invocato ha preso le sembianze di un’anziana del quartiere che, venuta a mancare, ha destinato una fetta dei suoi cospicui risparmi – frutto di una vita passata a lavorare in tessitura, senza concedersi svaghi o viaggi – in eredità alla parrocchia dei Santi Pietro e Paolo.

Un lascito da 420mila euro arriverà così nelle mani del prevosto, don Claudio Caregnato che pur felice, preferisce adottare le cautele di un San Tommaso. Della serie, «finché non vedo non ci credo». Quel denaro sarà in ogni caso manna caduta dal cielo: «Abbiamo avuto una spesa imprevista per la palestra, c’è il mutuo per l’oratorio – racconta – e le bollette si fanno sentire. Quella donazione sarebbe molto utile».

Non c’era comunque solo l’amata parrocchia nei pensieri della devota. Quarantamila euro sono stati infatti destinati a Radio Maria, di cui era un’affezionata ascoltatrice. L’emittente mariana di Erba, oltre che sull’aiuto della Madonna, conta molto sui lasciti e sulle offerte dei suoi sostenitori.