Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Aka7even ai Kid's Choice Awards: "Non me l'aspettavo, sto vivendo un periodo bellissimo"

Impegno, sacrifici e tanta umiltà. E' questo il segreto del successo del cantante 21enne che, dopo Amici, sta conquistando sempre più consensi

marion guglielmetti
Spettacoli
Italian singer Aka 7even performs on stage at the Ariston theatre during the 72nd Sanremo Italian Song Festival, Sanremo, Italy, 03 February 2022. The music festival runs from 01 to 05 February 2022. ANSA/ETTORE FERRARI
Aka 7even, performance in rosa

Milano, 9 aprile 2022 - Sul podio ad Amici di Maria De Filippi, la partecipazione al Festival di Sanremo 2022, il disco d'oro per la canzone 'Loca', la vittoria del Best Italian Act 2021 agli MTV Emas (scalzando gli internazionali Maneskin) e ora Luca Marzano, in arte Aka7even, è pronto a sbarcare ai Kid's Choice Awards 2022, dove è in gara nella categoria dei cantanti italiani. "Non me lo aspettavo, sono certo che sarà una bellissima esperienza", ha commentato il 21enne partenopeo, che nell'ultimo anno ha visto la sua vita completamente cambiata, grazie alla realizzazione di sogni che aveva fin da bambino. Ma nonostante il grande successo, Luca resta con i piedi per terra. Non perde quell'umiltà che lo ha sempre accompagnato nel suo percorso fatto di impegno, sacrifici, delusioni e paure. Ultimo di cinque fratelli, ha appreso la passione per la musica dai genitori (il padre è un ex dj) e, dopo aver guardato la morte negli occhi a causa di un attacco epilettico che l’ha portato al coma, ha lasciato gli studi per dedicarsi al canto. Anni tra musica, testi, barre e racconti finalizzati al desiderio di esprimere se stesso e le sue esperienze tra gioia e turbamenti. Anche gli episodi di bullismo vissuti a scuola solo perché amava ballare oppure quella solitudine vissuta al rientro in classe dopo il ricovero, quando tutti sembravano avere paura di lui. Fragilità svelate anche per poter essere d'aiuto o sostegno a qualcuno. Perché Luca non è solo voce, Luca è anche parole. Il cantautore riesce sempre a fare centro.Tenendo ben a mente da dove si viene, non si perde di vista dove si vuole arrivare.

Luca, pronto per i Kid's Choice Awards?
Prontissimo. Non vedo l'ora di vivere anche questa esperienza.

Si aspettava una candidatura a questo evento?
Quando la mia etichetta me l'ha comunicato, sono rimasto davvero sorpreso. Ma molto entusiasta. Ho pensato subito fosse un'altra bella esperienza da vivere.

Una manifestazione che ha seguito negli anni passati?
L'ho sempre seguita sui social e ho sempre avuto l'idea che fosse uno show unico e ricco di energia.

Cosa si aspetta?
Per come sono fatto non mi aspetto mai nulla, lascio che il tempo faccia accadere le cose. Non vivrò i Kid's Choice Awards come una gara ma come un momento di condivisione di cos'è la musica.

Come si sta preparando?
Mi impegno sempre al massimo in tutto quello che faccio. Se poi centro l'obiettivo sono felice, altrimenti non mi dispero. Anzi, sfrutto l'occasione per provare a migliorare.

E se dovesse vincere?
Sarebbe una soddisfazione, soprattutto perché la mia partecipazione è davvero arrivata inaspettata. Però, i miei veri obiettivi non riguardano la vittoria di un programma o di un premio, bensì progetti musicali: cosa scrivere e cantare, come lavorarci e cosa, finalmente, far uscire.

Che rapporto ha con gli altri ragazzi italiani in gara?
Ho grandissima stima nei confronti di tutti. Per quanto riguarda la mia categoria, Elodie è l'unica che non conosco personalmente. Con Deddy e Sangiovanni siamo molto legati perché abbiamo vissuto insieme l'esperienza di Amici di Maria De Filippi. Ma ho un bel rapporto anche con Alfa.

Amici, gli Mtv Ema, il Festival di Sanremo, che periodo sta vivendo?
Bellissimo. A volte non mi sembra vero. In questo momento sono felice e sereno, anche se lavoro tantissimo. E' un periodo molto creativo e sono soddisfatto di me.

Si trova cambiato?
Permetto a me stesso di cambiare in modo abbastanza continuo. Non tanto nei confronti degli altri, ma proprio con me stesso. In questi mesi ho modificato il mio approccio al lavoro, sono diventato molto più costante e ne avevo bisogno. Ho trovato un equilibrio che mi mancava e che cercavo da tempo. E' il momento di sfruttarlo al cento per cento.

Più Luca o più Aka?
Oggi mi sento più Luca, ho avuto modo di far connettere Luca con Aka e sono più me stesso.

Ha influito anche il suo trasferimento a Milano?
Vivere a Milano è un valore aggiunto per quanto riguarda i miei progetti futuri.

Un sogno da sempre?
Una città che mi ha sempre affascinato. Volevo trasferirmi nel capoluogo lombardo già un anno fa ma senza riuscirci. Ora ci sono e ci sto davvero bene.

Anche qui ci sarà una data del suo tour?
Sì, il 9 giugno al Fabrique. Non vedo l'ora. Vi aspetto.

La manifestazione, organizzata dalla rete televisiva Nickelodeon, premia le migliori personalità dell'anno nelle televisione, nel cinema, nella musica e nei social, scelte dai telespettatori. Lo show si terrà in America (presso il Barker Hangar a Santa Monica) sabato 9 aprile ma sarà visibile in Italia con tre messe in onda speciali: da mercoledì 13 Aprile alle 20 in anteprima su Sky on demand, venerdì 15 Aprile alle 20 su Nickelodeon, Sky 605, e sabato 16 Apr ile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?