Il presidente del Sondrio Oriano Mostacchi
Il presidente del Sondrio Oriano Mostacchi

Sondrio, 25 giugno 2016 - Il Sondiro sta costruendo una squadra fortissima. Non lasciatevi ingannare da alcuni addii, peraltro fisiologici quando si retrocede, perché con l’acquisto di Davide Lapadula (notizia anticipata nei giorni scorsi da «Il Giorno») la società del presidente Oriano Mostacchi ha tracciato la linea. Ed è chiaro che se prendi un bomber di questo valore non lo fai per mettere a segno un’operazione fine a sé stessa ma lo fai per mettere in piedi una squadra capace di primeggiare, almeno in teoria, in Eccellenza e di costruire una base solida in modo da non farsi trovare impreparati in caso di un approdo in serie D, ancora possibile attraverso “l’acquisizione“ dei diritti sportivi di una squadra, nella fattispecie la Grumellese.

Nella giornata di venerdì, quella che ha sancito la firma di Gianluca Lapadula col Milan, un po’ tutti i siti hanno raccontato la storia dei due fratelli e cioè di Davide (il bomber acquistato dal Sondrio) e di Gianluca. E questo la dice lunga su un’operazione condotta con maestria da Paolo Bertani. E’ vero dal Sondrio andranno in via in tanti, tra i quali Crea, Brandi, uno Stefano Locatelli approdato nella Prima Lega Svizzera (paragonabile ad una Promozione o ad una Eccellenza in Italia), probabilmente il fortissimo Frigerio, destinato all’Inveruno in D, e Pontiggia che non ha potuto dire di no ad un’offerta molto allettante da parte della Folgore Caratese in D. Il Sondrio sta cercando di trattenere un giovane talento quale è Luigi Ronzoni che ha tante richieste dalla D ma che sta valutando anche l’offerta del Sondrio.

Quel che è certo è che mister Paolo Bertani, con l’avallo della società, sta scandagliando a dovere il mercato e, siamo certi se ben lo conosciamo, che a Sondrio arriveranno altri nomi altisonanti perché lui ha in mente di costruire una squadra vincente, o potenzialmente tale. E per far questo a Sondrio arriveranno 8/10 giocatori anche perché il progetto è sponsorizzato dai vertici societari, con in testa il presidentissimo Mostacchi. Nomi? Secondo alcuni rumor, il Sondrio sta parlando da giorni con il centrocampista Baldo del Lecco ma il nome nuovo è Michael Corio, centrocampista classe 1987, ex capitano del Legnano, in grado di mixare tecnica e dinamismo. Questo e tanto altro ancora sulla tavola di un Sondrio che, come da regolamento, presenterà i suoi gioielli dopo il primo luglio. E ne vedremo delle belle!