LAURA TADDEI
Politica

Renzi con il treno a Sondrio: accolto da applausi e complimenti (e qualche critica)

Il segretario Dem, alla stazione di Sondrio, ha trovato tanto sostenitori che lo hanno ringraziato per il lavoro svolto

Il segretario Dem davanti alla stazione di Sondrio

Il segretario Dem davanti alla stazione di Sondrio

Sondrio, 16 novembre - "Tornerò in Valtellina". E' quello che ha detto Matteo Renzi un attimo prima di risalire sul suo treno firmato "Destinazione Italia" con il quale sta girando il paese per scoprire le vere realtà locali. <Grande Matteo. Siamo con te. Grazie del tuo lavoro. Segui la tua visione che è quella giusta>. Parole a cui, il segretario Dem ha risposto con tanti "Grazie" e "Faremo il possibile". 

Tante le persone che lo attendevano in stazione, dove è arrivato a seguito del convegno tenutosi al Centro Le Volte di Sondrio. "Dovete scusarci se abbiamo fatto tutto di corsa, ma questo è davvero un posto meraviglioso e volevo venirci". Arrivato ieri sera in auto, ha soggiornato all'Hotel della Posta (per questioni di sicurezza) e questa mattina, alle 9, è arrivato al Centro Le Volte dove lo attendeva anche un uomo con il cartello: "Ci hai rubato i soldi che ci spettano con la perequazione e hai dato 80 euro a chi non ne ha diritto". 

Tanti applausi, strette di mano, autografi, fotografie...le ultime con il sindaco Alcide Molteni, salito sul treno per l'ultimo saluto. E poi la promessa di tornare, anche solo per piacere personale, in un luogo rimasto nel suo cuore dai tempi in cui era solo un ragazzo, uno scout, ed era arrivato in Val Codera. 

“E' sempre un piacere tornare in Valtellina, e ogni volta si resta stupiti e ammirati di fronte alle tante eccellenze in campo enogastronomico che “ ha dichiarato il segretario regionale Alessandro Alfieri, che ha accompagnato Renzi nella sua visita a Sondrio. “Il nostro treno è rivolto a tutti e sta compiendo il giro d’Italia mettendosi in ascolto dei vari territori. In Lombardia questa missione è ancora più importante, perché è alle porte la grande sfida delle elezioni regionali: un appuntamento al quale ci prepariamo da anni e che sta vedendo il pieno coinvolgimento di tutti i territori lombardi.”

Molto soddisfatto della visita anche il segretario provinciale, Giovanni Curti. “La visita del segretario nazionale testimonia l’importante lavoro di ascolto e attenzione ai territori portato avanti dal Partito democratico. Renzi si è fermato per salutare e parlare con i moltissimi cittadini accorsi per salutarlo, anche in stazione, ascoltando proposte, idee e critiche.”

"E' importante che un esponente di sinistra venga nel territorio della Lega Nord, altri prima di lui non lo hanno fatto", ha aggiunto Marco Tam, del Pd sondriese. Renzi, durante la sosta del treno a Colico, ha poi fatto una diretta Facebook parlando della Val Codera, sopra Novate Mezzola, ricordando le bellezze dei sentieri e della vista sul Lago di Novate e il Pian di Spagna.