Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2021

Scuola e Unimont Al via la collaborazione

Proficuo incontro fra il dirigente scolastico provinciale Fabio Molinari e l’Università della montagna

Il dottor Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio nel suo studio durante l’incontro in videoconferenza
Il dottor Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio nel suo studio durante l’incontro in videoconferenza
Il dottor Fabio Molinari, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Sondrio nel suo studio durante l’incontro in videoconferenza

Gettate le basi per una collaborazione tra il mondo della scuola valtellinese e la Unimont (Università della Montagna). Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro fra il dirigente dell’Ust di Sondrio, Fabio Molinari, e la professoressa Anna Giorgi, presidente del Corso di Laurea in Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del territorio montano presso la sede dell’Università degli Studi di Milano dislocata nel comune di Edolo (BS) e delegata del rettore per le attività di valorizzazione dei territori montani. Al centro la possibilità della creazione di un percorso tra la Unimont e il mondo della scuola valtellinese. Tanti i temi su cui si è trovata immediata convergenza fra il dirigente Ust Sondrio Molinari e la professoressa Giorgi. "C’è stata piena convergenza sull’opportunità di proporre percorsi di qualificazione post diploma e post laurea anche nel territorio valtellinese e valchiavennasco partendo dalle peculiarità socio-economiche del territorio – dicono dall’Ust di Sondrio -. L’idea di una rete formativa diffusa trova ampio consenso e consentirebbe di ampliare l’offerta formativa di Unimont su un territorio confinante privo di un proprio ateneo. Siamo in sintonia anche sulla possibilità di qualificare l’offerta formativa delle scuole secondarie di II grado della Provincia di Sondrio attraverso una revisione dell’impianto curricolare (secondo quanto previsto dalla normativa vigente) inserendo una minima quota oraria che affronti i temi delle tipicità territoriali della Provincia. In linea di massima si potrebbe partire con una sperimentazione su 4-5 Istituti da settembre 2021 per poi ampliare il progetto anche agli altri. Inoltre c’è la necessità di dare un’identità nuova al corso per Tecnico Agrario annesso al Convitto Nazionale "Piazzi" di Sondrio, affinché possa diventare un fiore all’occhiello nell’ambito del panorama formativo lombardo partendo dalla formazione del personale per arrivare alla caratterizzazione di un curricolo strettamente attinente al territorio. Fulvio D’Eri ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?