F.D.E.
Cronaca

Il rifugio sul Meden sarà intitolato a Simone Valli, il guardiacaccia di Teglio scomparso a 18 anni

Il giovane è prematuramente morto nell’agosto del 2021 scivolando accidentalmente in un canalone mentre era al lavoro

Simone Valli, 18 anni guardacaccia che risiedeva a Teglio

Simone Valli, 18 anni guardacaccia che risiedeva a Teglio

Teglio (Sondrio) – Si avvicina il momento dell’inaugurazione della Capanna Meden. Non c’è ancora una data ben precisa ma i lavori procedono e il Cai Teglio non vede l’ora di poterla presentare al mondo degli escursionisti e non solo. A chiudere un’estate ricca di eventi ci penserà l’inaugurazione della Capanna Meden, il rifugio autogestito che sorge sull’omonimo passo a cavallo tra Italia e Svizzera. I lavori di riqualificazione dell’ex caserma del Genio Regio Militare, avviati nel 2022, sono ripartiti a fine primavera con la continuazione del secondo lotto, che prevede la realizzazione degli interni con 15 posti letto, bagno e cucina.

Rifugio che verrà intitolato a Simone Valli, un caro amico del Cai tellino e appassionato di montagna che purtroppo ci ha lasciato troppo presto. Simone, guardiacaccia, è prematuramente morto nell’agosto del 2021 scivolando accidentalmente in un canalone mentre era al lavoro. "Il nostro è un gruppo particolarmente attivo - sostiene il presidente Simone Bertini -, sono davvero orgoglioso di quello che siamo riusciti a costruire e che porteremo avanti. La nostra sottosezione si è presa l’impegno di sistemare un tratto della Gran Via delle Orobie, dalle Baite Pantani fino a quelle di Braghetti, per poter rendere il tracciato più fruibile. Ma per far sì che tutto questo possa proseguire, abbiamo bisogno di giovani: proprio per loro stiamo organizzando delle attività affinché si possano avvicinare alla nostra realtà e dare nuova linfa ad un club che, a livello nazionale, vanta più di 260 anni di storia".