Il gruppo della Protezione civile di Lovero
Il gruppo della Protezione civile di Lovero

Lovero, 26 ottobre 2014 - I volontari della Protezione civile del Gruppo A2A hanno inaugurato la loro nuova sede, la centrale idroelettrica di Lovero, con un’esercitazione di due giorni sul territorio. Fin dal primo mattino ben 40 persone si sono date da fare con interventi di pulizia di canali e taglio piante. L’Avpc A2A, ovvero l’Associazione di volontari è nata tra i dipendenti e gli ex dipendenti del Gruppo A2A Spa e opera nel campo della Protezione civile con interventi specialistici su impianti elettrici, idrici e di distribuzione gas.

A Lovero, nella centrale del gruppo concessa in comodato d’uso da A2A è stata organizzata, in un’ottica di formazione, informazione e addestramento costante dei propri volontari, una esercitazione sul dissesto idrogeologico a cui hanno partecipato circa 40 volontari valtellinesi. «Per poter svolgere al meglio le azioni formative, i responsabili di Avpc A2A hanno preso contatto con l’amministrazione comunale di Lovero in modo da individuare le aree più adatte allo scopo e - spiegano gli organizzatori -, valutate le necessità relative alla prevenzione idrogeologica del territorio comunale e le necessità formative del gruppo, si sono individuate tre aree o cantieri funzionali alle due giornate». Ieri ed oggi gli ex dipendenti della società idroelettrica si sono dati da fare nel taglio delle piante cresciute spontaneamente all’interno degli alvei delle valli Grande, Rovinaccio, Delle Selve, tutte nel territorio comunale di Lovero, nonché in interventi di pulitura di tratti dei bordi di stradine comunali afferenti a tali valli.

«Sono stati organizzati anche corsi di addestramento all’uso di motoseghe da parte di personale esperto interno all’Associazione - spiegano gli organizzatori -, tecnici che eseguono abitualmente e da anni, il taglio piante per il buon mantenimento dei corridoi boschivi montani percorsi dalle linee elettriche ad alta tensione». «Per quanto riguarda invece i metodi e le procedure di avvicinamento e messa in sicurezza del personale operativo in caso di eventi calamitosi, è previsto il contributo del personale operante nel Soccorso Alpino».

Per la parte logistica e per il sostentamento dei volontari impegnati nell’esercitazione, il Gruppo comunale di protezione civile di Vervio, ha messo a disposizione la propria esperienza. Ad oggi l’Associazione di volontari di Protezione civile A2A conta un organico di 140 persone, tutti operativi, divisi tra le sedi di Milano, Valtellina, Brescia e Bergamo e vanta, oltre ad un nutrito parco automezzi che comprende mezzi pesanti e speciali, una dotazione di attrezzature specialistiche, tra quali generatori elettrici e torri faro, che le consentono di fronteggiare le più disparate esigenze specifiche in emergenza.