Nella ristrutturazione di Villa Lambertenghi spunta un ordigno

Ordigno bellico trovato durante lavori di ristrutturazione a Sondrio: intervento delle forze dell'ordine per la rimozione sicura. Lavori sospesi in attesa degli artificieri.

Nella ristrutturazione di Villa Lambertenghi spunta un ordigno

Nella ristrutturazione di Villa Lambertenghi spunta un ordigno

Scoperto un ordigno bellico in centro a Sondrio nel corso dei lavori di ristrutturazione di villa Lambertenghi. Nel pomeriggio di ieri, nei dintorni di via Stelvio, poco lontano quindi dalla caserma dei Carabinieri del capoluogo di provincia, i residenti hanno notato un gran viavai di mezzi delle forze dell’ordine, dapprima gli uomini dell’Arma e poi una pattuglia e alcuni agenti della Questura di Sondrio, che sono intervenuti tempestivamente nel cantiere di una villa in ristrutturazione: la villa Lambertenghi. Un po’ tutti hanno pensato ad un infortunio sul lavoro o a qualcosa di simile ma la verità è emersa immediatamente ed è stata fortunatamente molto meno drammatica. Durante i lavori, infatti, gli operai hanno ritrovato un ordigno bellico e, giustamente e tempestivamente come richiede la procedura, hanno chiamato le forze dell’ordine che hanno transennato tutta la zona e cioè l’edificio, oggetto di due ristrutturazioni distinte, e il giardino della villa e allontanato ovviamente le maestranze presenti. Lavori quindi sospesi in attesa dell’arrivo degli artificieri che, presumibilmente, come già successo anche in un recente passato, in particolare a febbraio quando fu trovato un ordigno in un’abitazione della zona di Scarpatetti, faranno poi brillare la bomba. E solo allora il cantiere o, meglio, i cantieri ritorneranno ad essere operativi e i lavori di ristrutturazione della villa Lambertenghi potranno proseguire.