Tragedia sulla zip line in Valtellina, eseguita l’autopsia. Al vaglio l’ipotesi malore

Ghizlane Moutahir, 41 anni, è precipitata domenica scorsa dall’aerofune che porta da Albaredo per San Marco a Bema

L’impianto Fly Emotion

L’impianto Fly Emotion

Sondrio – È stata eseguita l’autopsia sulla 41enne precipitata domenica scorsa dall’aerofune che porta da Albaredo per San Marco a Bema. Ancora da appurare se Ghizlane Moutahir (origini marocchine ma da tempo in Italia) ha avuto un malore. Per sapere di più in merito alla morte sarà necessario attendere gli esiti degli esami istologici.

L’anatomopatologo Luca Tajana dell’Istituto di medicina legale dell’Università di Pavia ha operato circa tre ore. Avrà 90 giorni di tempo per consegnare la relazione approfondita. All’esame autoptico hanno preso parte anche i consulenti nominati dagli indagati per omicidio colposo, la dottoressa Monica Cucci e il dottor Paolo Casali di Milano e il dottor Maurizio Robustelli della Cuna di Sondrio. Al centro dell’indagine, condotta dai militari del Sagf, ci sono l’ad della società Fly Emotion Matteo Sanguineti, il direttore dello stabilimento e 3 dipendenti.