Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 giu 2022

Aquagranda a Livigno, adesso è fatta: è centro di preparazione olimpico

Sottoscritto il protocollo dai vertici di Apt e Coni, Luca Moretti e Giovanni Malagò

16 giu 2022
fulvio d'eri
Cronaca
Federica Pellegrini ad Aquagranda
Federica Pellegrini ad Aquagranda
Federica Pellegrini ad Aquagranda
Federica Pellegrini ad Aquagranda

Livigno (Sondrio) - Aquagranda spicca il volo e diventa un centro nazionale di preparazione olimpica. Quello siglato alcuni giorni fa, tra il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente di Apt Livigno Luca Moretti, è un protocollo molto importante che proietta Aquagranda in un centro di preparazione olimpica affiliata al Coni. Ma cosa significa la novità? La qualifica, riconosciuta dal Coni solo a quei centri che rispondo ad altissimi standard qualitativi riconosciuti dalle varie federazioni, ha permesso la trasformazione di Aquagranda, uno tra i più grandi impianti sportivi e di benessere in Europa già utilizzato in un recente passato per i raduni e gli stage di diverse nazionali azzurre, in un vero e proprio punto di riferimento per gli allenamenti in altura degli atleti di interesse, in vista della preparazione olimpica e di alto livello e va ad affiancarsi ai Cpo Coni dell’Acqua Acetosa, di Formia e di Tirrenia.

Un’entrata trionfale nell’élite della preparazione sportiva italiana per il centro valtellinese che ha incominciato a spiccare il volo quando con grande lungimiranza il presidente di Apt Luca Moretti ha siglato, alcuni anni fa, un contratto di sponsorizzazione con Federica Pellegrini e stretto accordi con la nazionale di nuoto. E la Divina ha pian piano portato ad un livello superiore Aquagranda. L’accordo, valido fino al 2024, offre, fra le altre cose, alle federazioni sportive italiane la possibilità, previa prenotazione attraverso la Preparazione olimpica del Coni, di usufruire delle strutture sportive e ricettive livignasche per i raduni e gli allenamenti a prezzi e tariffe in convenzione: un’opportunità per gli atleti di parecchie discipline tra le quali calcio, atletica leggera, nuovo, sport invernali e triathlon. Eh sì perché il centro sportivo può disporre anche di un campo da calcio regolamentare, di una splendida pista di atletica e di una palestra attrezzata. "Quello siglato tra Livigno e il Coni è un accordo importante e utile" così Antonio Rossi, sottosegretario della Regione Lombardia.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?