La tragedia sfiorata. Elicottero perde bombola sui tracciati innevati

Aprica, il velivolo di Elitellina era impegnato nel trasporto del contenitore al deposito. Il manufatto serviva per il disgaggio programmato della neve instabile sui versanti.

La tragedia sfiorata. Elicottero perde bombola sui tracciati innevati

La tragedia sfiorata. Elicottero perde bombola sui tracciati innevati

Tragedia sfiorata sulle piste del comprensorio dell’Aprica. Protagonista una turista che, ovviamente ignara di tutto e intenta a compiere una normalissima discesa sulle bellissime piste della località turistica valtellinese, ha “visto” cadere dal cielo una bombola staccatasi da un elicottero della società Elitellina (come riporta l’Ansa), che la trasportava ad un’altezza non inferiore ai 40 metri.

Inutile dire che se la bombola avesse colpito la turista, le conseguenze sarebbero quasi certamente potute essere letali. La bombola, vuota, nell’urto con il manto nevoso, quando è precipitata dopo essersi sganciata dall’elicottero, ha fatto un gran solco, ma per fortuna non ha colpito nessuno degli sciatori presenti sulla pista del Palabione. Alcuni sportivi spaventati hanno assistito all’incidente e hanno scattato alcune foto e informato gli agenti della Polizia di Stato in servizio sulle piste orobiche.

"È successo alcuni giorni fa - dice un’addetta della società di impianti di risalita di Aprica -. Il velivolo di Elitellina di Sondrio era impegnato nel trasporto della bombola al nostro deposito in cima alla montagna. Le bombole vengono utilizzate per provvedere alle esplosioni pilotate quando ci sono rischi di valanghe in quota e a impianti ovviamente chiusi al pubblico durante le operazioni di disgaggio di neve pericolante, a rischio di slavine.

Non è successo nulla agli sciatori, per fortuna, ma sono incidenti che non devono accadere alla società incaricata del trasporto, la cui organizzazione non dipende ovviamente da noi". La società di trasporto ora rischia sanzioni.