Incontri con i Nobel delle lettere. A Bormio Terme il ricordo di Fo

La nona edizione di "La Magnifica Terra" celebra la genialità di Dario Fo, premio Nobel nel 1997. L'incontro, coordinato dal professor Leo Schena, sarà condotto da Guido De Monticelli e Lucia Valcepina. La voce di Fo renderà partecipi delle parabole a rovescio di Mistero buffo. La Banca Popolare di Sondrio omaggia i clienti con i calendari del cardinale Ravasi.

Incontri con i Nobel delle lettere. A Bormio Terme il ricordo di Fo
Incontri con i Nobel delle lettere. A Bormio Terme il ricordo di Fo

La Magnifica Terra celebra la genialità di Dario Fo, il giullare del popolo. Il tradizionale incontro, organizzato dalla Banca Popolare di Sondrio in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Bormio, quest’anno presenta una novità. Dopo l’esordio che aveva privilegiato la poesia, ora è la volta della narrativa.

La nona edizione, programmata nella Sala Congressi di Bormio Terme venerdì 29 dicembre alle ore 17, sarà all’insegna del teatro con un omaggio a Dario Fo, premio Nobel nel 1997 "perché, seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo dignità agli oppressi". L’incontro, coordinato come di consueto dal professor Leo Schena, sarà condotto dal regista e attore Guido De Monticelli e dalla scrittrice Lucia Valcepina i quali accompagneranno i presenti in un percorso attraverso la vita e le opere del grande istrione, e della sua compagna Franca Rame. La voce dello stesso Fo subentrerà, giocosa e irriverente, a rendere tutti partecipi delle parabole a rovescio di Mistero buffo dove l’attore, nel ruolo di "Cristo Arlecchino", condivide con il pubblico la storia dei popoli e il tumulto delle voci dimenticate, grazie a un innovativo linguaggio. Sempre la banca di piazza Garibaldi, omaggia i clienti in questi giorni con i tradizionali calendari. Per il 2024 la BPS si è affidata al cardinale Gianfranco Ravasi che ha trattato il tema delle “acque”. Fulvio D’Eri