In pista con l’auto nei box. Tornano i treni della neve

Dal 7 dicembre nel comprensorio della Valmalenco

In pista con l’auto nei box. Tornano i treni della neve
In pista con l’auto nei box. Tornano i treni della neve

Dal 7 dicembre ritornano i "Treni della neve". Dopo l’apertura della stazione malenca del Palù non poteva mancare un connubio ormai collaudato tra il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, Trenord e la FAB. Un prodotto che rappresenta una strategia collaudata sulla mobilità sostenibile ed intelligente per un sistema relazionale efficiente e green. Una scelta che non trascura nemmeno il punto di vista economico per la fruizione della montagna e le attività correlate. Anche per la prossima stagione, "I Treni della neve" seguiranno la stessa formula: il biglietto integrato che comprende il viaggio andataritorno in treno fino a Sondrio, l’itinerario in navetta per gli impianti e lo skipass giornaliero per la ski area dell’alpe Palù. Anche in questo caso, ci saranno diverse opzioni sia per gli amanti dello sci sia delle semplici passeggiate con le ciaspole intorno all’omonimo lago. Per gli sciatori, la proposta giornaliera completa sarà di 60 euro mentre per le due giornate sarà di 89 euro. Chi invece preferisce una passeggiata sulla neve potrà scegliere la proposta Ciaspole, che anche in questo caso corrisponderà a 60 euro e comprenderà il viaggio in treno andata e ritorno, il percorso in navetta, il noleggio delle ciaspole per una giornata e una salita e discesa sullo Snow Eagle, la più grande funivia d’Europa. La collaborazione iniziata con Snowit per i "Treni della neve" l’anno scorso amplierà le potenzialità della proposta. Fulvio D’Eri