Illuminazione intelligente e con risparmi

Illuminazione intelligente e con risparmi

Illuminazione intelligente e con risparmi

SONDRIO

Efficientamento, sostenibilità ambientale, sicurezza, qualità estetica sono solo alcune delle parole chiave del progetto per la riqualificazione complessiva dell’illuminazione pubblica cittadina che eleverà Sondrio al livello delle smart cities più evolute. La Giunta comunale ha approvato, infatti, il project financing presentato da Acinque, sviluppato partendo dalle richieste avanzate dall’Amministrazione sulla base del Daie, il Documento di analisi dell’illuminazione pubblica esterna. Si è quindi completato l’ultimo di una lunga serie di passaggi che prelude alla realizzazione del progetto nel 2024.

La rete dell’illuminazione pubblica cittadina, se si eccettuano le zone in cui si è intervenuti in questi anni, è organizzata per lotti, senza un quadro d’insieme, con lampade diverse da via a via, poco efficiente e costosa. "Il progetto è di grande rilevanza ed è destinato a cambiare il volto della città - spiega l’assessore all’Ambiente Carlo Mazza che l’ha seguito sin dall’inizio -. Era necessario intervenire per uniformare e razionalizzare la rete innanzitutto per ammodernarla, introducendo sistemi in grado di ridurre i consumi energetici e di conseguenza i costi". Nelle diverse zone della città interessate da maggiori flussi di traffico si punta su un’illuminazione funzionale a garantire la sicurezza: luce potenziata in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e illuminazione adattiva che fornisce la luce quando serve, ovvero in presenza di pedoni o ciclisti. Grazie al telecontrollo, inoltre, si potrà avere un quadro preciso dello stato dei quasi cinquemila punti luce.