FULVIO D’ERI
Cronaca

Il volto umano del turismo. Quando andare in vacanza significa aiutare gli altri

Sondrio, sei cooperative hanno fondato il brand "Valtellina social tour". Itinerari esperienziali e degustazioni daranno lavoro alle persone svantaggiate.

Il volto umano del turismo. Quando andare in vacanza significa aiutare gli altri

Il volto umano del turismo. Quando andare in vacanza significa aiutare gli altri

Dal recupero di terreni incolti all’inserimento lavorativo per arrivare al turismo esperienziale: questo è il percorso per tappe avviato dal Consorzio Sol.Co Sondrio, insieme ad altre sei cooperative sociali, con ’Restanza Agricola Valtellina’, un progetto finanziato da Fondazione Cariplo con 250mila euro sul bando Ruralis 2023. In questi giorni si festeggia il varo di Valtellina Social Tour, un nuovo brand che riunisce esperienze di turismo sociale e permette di scoprire paesaggi, natura e agricoltura, di conoscere e degustare prodotti enogastronomici di eccellenza e di promuovere i valori sociali che contraddistinguono le cooperative consorziate. "Il progetto nasce in continuità con Sottosopra, di cui ha ereditato gli obiettivi legati al mantenimento del paesaggio rurale e all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate - ha sottolineato il presidente di Fondazione Pro Valtellina e componente della Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo Marco Dell’Acqua -. Restanza Agricola, e in particolare Valtellina Social Tour punta sul coinvolgimento delle comunità locali e sul rafforzamento della rete delle cooperative sociali". Fabio Grazioli di Sol.Co ha presentato le singole escursioni, di circa due ore, adatte a tutti, offerte a un costo di 30 euro ciascuna, incentrate sulla storia, sul paesaggio, sull’agricoltura e sull’enogastronomia.

In valle, il Gabbiano, cooperativa sociale agricola che coltiva sei ettari di vigneto da Nebbiolo Chiavennasca, propone escursioni tra i filari di viti, degustazioni dei vini prodotti con assaggi di prodotti locali. A Sernio, l’impresa sociale Intrecci ha recuperato un terreno terrazzato abbandonato per mettere a coltura l’ulivo e il nocciolo. La cooperativa sociale Elianto ha organizzato un tour guidato con degustazione del Birrificio artigianale e sociale Pintalpina, a Chiuro, mentre la cooperativa Il Sentiero di Morbegno offre l’opportunità di vivere esperienze che spaziano dalla visita dei campi ortofrutticoli coltivati a biologico di Isola a quelli di Ortesida coltivati a lamponi, fragole e mirtilli. "Ognuna di queste dieci proposte - concludono Clemente Dell’Anna e Massimo Bevilacqua, rispettivamente presidente e direttore del Consorzio Sol.Co Sondrio - è espressione del legame tra cooperative e territorio".