MICHELE ANDREUCCI
Cronaca

BergamoScienza. Studi, scoperte e ricerche alla portata di tutti

Taglia il traguardo dei vent’anni l’appuntamento che avvicina i giovani. Tra gli ospiti i Nobel Haroche e Thorne e l’astronauta Parmitano.

BergamoScienza. Studi, scoperte e ricerche alla portata di tutti

BergamoScienza. Studi, scoperte e ricerche alla portata di tutti

L’obiettivo è quello di sempre: rendere la scienza accessibile a tutti, soprattutto ai giovani e alle scuole, proponendo gratuitamente numerose conferenze, mostre, laboratori e spettacoli. Nell’anno di Capitale della Cultura torna fino al 15 ottobre BergamoScienza, l’evento di divulgazione scientifica nato nel 2003 e che in questi anni ha abbondantemente superato 2.680.711 presenze, alternando sul palco 33 premi Nobel e più di 1.700 ricercatori. Ospiti della kermesse saranno alcune delle personalità più illustri della comunità scientifica internazionale, che, con un linguaggio accessibile a tutti, illustreranno gli avanzamenti delle loro ricerche. Tra i relatori di questa edizione ben due premi Nobel. Il 5 ottobre Kip Thorne, Nobel per la Fisica 2017 per l’osservazione delle onde gravitazionali, e il 15 ottobre Serge Haroche, insignito del Nobel per la Fisica nel 2012 per le sue ricerche sperimentali sulla misurazione e sulla manipolazione di singoli sistemi atomici.

Torna poi a Bergamoscienza (7 ottobre) un amico del festival, Luca Parmitano, il primo astronauta italiano a ricoprire il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale. Dopo l’inaugurazione di ieri, tra gli eventi in programma, della mostra sVALVoLATI (Palazzo della libertà), percorso espositivo con installazioni interattive che fanno rivivere la storia della cardiochirurgia (dall’antichità all’era moderna), la kermesse prevede per oggi alle 14,30, tra gli appuntamenti in programma, la tavola rotonda Una nuova realtà... virtuale in collaborazione con V-Nova, Tech Princess e la partecipazione di Guido e Gianluca Meardi, fondatori di V-Nova, di Marzo Pizzoni, fondatore di Way Experience e il regista Alessandro Cracolici.

Domani, invece, il filosofo della scienza Paco Calvo e Paola Bonfante, professoressa emerita di biologia vegetale all’Università di Torino, pioniera degli studi sulle relazioni tra piante e microorganismi, saranno i protagonisti alle 11 della tavola rotonda Le piante intelligenti o incomprese? In questo primo weekend di BergamoScienza ad animare il centro storico del capoluogo orobico tornerà anche la scuola in Piazza. Oggi pomeriggio e nell’intera giornata di domani, il Sentierone ospiterà la consueta fiera scientifica on the road, che coinvolge 35 istituti scolastici di Bergamo e provincia.