Quotidiano Nazionale logo
9 apr 2022

Bellano diventa un paese a misura anche di disabili

Diverse le iniziative intraprese dalla località e nate dalla volontà di aderire alla carta europea del settore. Sono previste anche card per servizi mirati

daniele de salvo
Cronaca
Una spettacolare immagine dell’Orrido di Bellano. Sotto il sindaco Rusconi
Una spettacolare immagine dell’Orrido di Bellano. Sotto il sindaco Rusconi
Una spettacolare immagine dell’Orrido di Bellano. Sotto il sindaco Rusconi

di Daniele De Salvo

Bellano a misura di disabili. I diversamente abili a Bellano non pagano alcune attrazioni, beneficiano di sconti per altre iniziative e in ogni caso saltano la fila. E’ il progetto “Bellano Friendly“.

"Nasce dalla volontà di aderire alla Carta europea della disabilità per il riconoscimento della condizione di disabilità - spiega l’assessore ai Servizi alla persona Jessica Vanelli –. L’obiettivo è agevolare le persone con qualsiasi forma di disabilità".

Basta esibire la “Disability card“ per usufruire delle agevolazioni previste, anche per un accompagnatore: ad esempio l’ingresso gratuito all’Orrido, tenendo naturalmente conto dei limiti architettonici del luogo, al cinema e a tutti gli eventi organizzati o patrocinati dal Comune. E poi c’è il "salta la fila" con l’opportunità per le persone disabili di accedere direttamente a un servizio, senza dover affrontare la coda allo sportello o in biglietteria.

"In questo caso l’idea è maturata sulla base di quanto abbiamo vissuto in occasione della grande affluenza di pubblico per l’“Orrido Christmas light“ – riferisce il sindaco Antonio Rusconi -. Ci sono stati genitori di ragazzini disabili o autistici che si sono rivolti in biglietteria per poter accedere rapidamente all’Orrido ed evitare la lunga attesa ai figli, che spesso hanno problemi di irritabilità, tensione o disagio psicofisico".

Determinante è stato il confronto con i volontari dell’associazione “Illumina di Blu della Valsassina“, che si occupano proprio di autismo.

A “Bellano Friendly“ aderiscono anche gli esercenti e i titolari di diverse attività. Per ottenere la “Disability card“ occorre collegarsi al sito dell’Inps. A chi ne ha diritto a Bellano viene consegnato pure un braccialetto blu con la scritta “Bellano Friendly“.

"E’ l’inizio di una Bellano friendly, amichevole, sensibile verso tutte le disabilità e tutti i giorni - commenta Morena Fazzini di “Illumina di blu della Valsassina“ -. E’ importante parlarne per capire, comprendere e confrontarsi con le difficoltà delle famiglie".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?