Vigevano, 42enne ferito da un botto nella notte di Capodanno

Un fuoco d'artificio gli sarebbe esploso tra le mani, provocandogli ferite a due dita della mano sinistra

Vigevano (Pavia), 1 gennaio 2024 - Ferito da un botto nella notte di Capodanno. Un uomo di 42 anni è stato soccorso poco dopo la mezzanotte in via Riberia a Vigevano, una della strade della movida nel pieno centro storico vigevanese, non lontano da piazza Ducale. Si tratta dell'unico ferito in provincia di Pavia per le purtroppo sempre molte esplosioni che, nonostante i divieti, hanno salutato l'arrivo del nuovo anno. Proprio a Vigevano il Comune nei giorni appena prima di Capodanno aveva precisato che non era stata emessa una specifica ordinanza per i botti già vietati dal regolamento di polizia urbana. I soccorritori della Croce Azzurra di Vigevano hanno trovato il ferito a terra che si contorceva per il forte dolore provocato dall'esplosione di un grosso petardo o fuoco d'artificio. Evidentemente il 42enne non è riuscito a lanciare il botto prima gli esplodesse letteralmente in mano, ferendogli le falangi di due dita della mano sinistra. L'uomo, straniero, è stato calmato a fatica dai soccorritori e portato al pronto soccorso dell'Ospedale Civile di Vigevano, dove oltre che dolorante si è mostrato anche in evidente stato di alterazione, tanto da far richiedere ai sanitari anche l'intervento delle forze dell'ordine. La ferite sarebbero poi risultate meno gravi di quello che sembrava inizialmente, giudicate guaribili con un prognosi di 15 giorni.