Ritrovata Amani, la 14enne scomparsa due mesi fa da Mortara era in Germania: in fuga con l’aiuto di un amico

La collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca ha consentito di avere conferma della presenza della giovane nella cittadina dove si trovava il patrigno

Le ricerche dei carabinieri
Le ricerche dei carabinieri

Mortara, 23 dicembre 2023 – E’ stata ritrovata a Bielefeld, in Renania-Westfalia, in Germania, due mesi dopo la sua scomparsa da Mortara, Amani Garroui, 14 anni, la ragazza di origine tunisina che aveva fatto perdere le sue tracce da Mortara, città nella quale viveva con la madre.

Le ricerche dei carabinieri, che in questo lasso di tempo non hanno mai smesso di indagare, l’avevano individuata una prima volta a Marsiglia, in Francia, ma prima che si potesse intervenire la ragazza, che era in compagnia di un amico ventiseienne tunisino, si era già spostata verso nord. La collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca ha consentito di avere conferma della presenza di Amani nella cittadina dove il patrigno, che fa l’autotrasportatore ed era in Germania per lavoro, l’ha riaccompagnata a Mortara dalla madre Ibtissme Souli, 41 anni e dalla sorellastra Paola Achouri che era stata colei che ne aveva segnalato la scomparsa.

Il giorno prima della sparizione, avvenuta il 6 ottobre, Amani e la madre erano andate all’ospedale di Vigevano dove quest’ultima doveva sottoporsi a un piccolo intervento a una mano. Le cose erano andate per le lunghe e madre e figlia si erano incontrate solo qualche ora dopo alla stazione ferroviaria. Il giorno dopo Amani si era rifiutata di andare a scuola, motivando la decisione con la necessità di rivolgersi ai servizi sociali di Mortara, che si trovano a palazzo Cambieri e dove la quattordicenne non è mai arrivata.