Pinarolo Po, scoperta una discarica abusiva pericolosa: “C’è amianto, a rischio le falde acquifere”

Dichiarati inagibili cinque fabbricati. I rifiuti erano in una zona privata posseduta da una società: i rappresentati legali sono stati denunciati

Alcuni dei rifiuti tossici trovati nella discarica abusiva di Pinerolo Po

Alcuni dei rifiuti tossici trovati nella discarica abusiva di Pinerolo Po

La Guardia di finanza ha scoperto e sequestrato una discarica abusiva di rifiuti pericolosi in una proprietà privata di oltre 14 mila metri quadrati a Pinerolo Po, in provincia di Pavia. Nell’area sono stati rilevati rottami ferrosi, solventi, prodotti chimici e lastre in fibra d’amianto: tutti elementi estremamente pericolosi per l’ambiente e la salute umana se non trattati correttamente.

I rifiuti, riferisce la Procura di Pavia, sono accumulati in maniera disomogenea su un terreno non cementato e permeabile, “con concreto rischio di percolazione e conseguente inquinamento delle falde acquifere”. I due rappresentanti legali della società proprietaria del terreno sono stati denunciati per deposito incontrollato di rifiuti e gestione di discarica abusiva.

Intanto sono state avviate le procedure per la messa in sicurezza e la bonifica del sito, i cui costi saranno a carico dei proprietari dell'area. Il Comune di Pinarolo Po, su segnalazione della Guardia di finanza, ha emesso un'ordinanza urgente per l'inagibilità di cinque fabbricati pericolanti che si trovano all'interno dell'area “adibita a discarica abusiva”.