Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 lug 2022

Parona, quattro arresti per l'uomo gambizzato ad aprile tra Broni e Barbianello

La guerra per il controllo dello spaccio: il blitz dei carabinieri dopo le indagini che hanno ricostruito l'episodio

11 lug 2022
stefano zanette
Cronaca
featured image
Carabinieri
featured image
Carabinieri

Pavia, 11 luglio 2022 - Tre sono accusati di tentato omicidio aggravato e tentata estorsione, un quarto per rapina aggravata. La Procura di Pavia ha reso noto oggi, lunedì 11 luglio, l'esito del blitz dei carabinieri nelle prime ore di sabato 9 luglio a Parona, notato dai residenti per il gran dispiegamento di forze e per la fuga sui tetti di alcuni degli uomini poi arrestati. Si tratta dello sviluppo delle indagini sul ferimento a colpi d'arma da fuoco, alla fine dello scorso aprile, di un uomo allora sconosciuto scaricato agonizzante da un'auto a Barbianello.

"L'indagine di polizia giudiziaria - spiega ora la Procura - è iniziata ad aprile immediatamente dopo i due episodi avvenuti nei pressi di Broni-Stradella tra il 25 e il 26 aprile 2022 ed stata svolta inizialmente dalla Compagnia Cc di Stradella e poi proseguita dal Comando provincia di Pavia". In base a quanto emerso dalle indagini, tre degli arrestati e un quarto uomo ancora non identificato sarebbero i responsabili del tentato omicidio ai danni di M.D. commesso il 26 aprile. I quattro avrebbero indotto la vittima a recarsi in località Casone Nuovo, dicendogli che gli avrebbero restituito l'auto che, il giorno precedente, gli era stata sottratta da altri complici e poi "hanno sparato contro di lui e contro l'ignoto che lo accompagnava - riferisce la Procura - quantomeno quattro colpi di fucile", colpendo M.D. a entrambe le gambe e probabilmente ferendo in modo meno grave anche l'altro uomo, che è fuggito e ha scaricato il complice a Barbianello per farlo soccorrere.

"I fatti - spiega ancora la Procura - trovano il loro movente nel controllo delle piazze di spaccio: gli indagati hanno attuato una serie di aggressioni ai danni di M.D. per costringerlo, con minaccia e violenza, ad allontanarsi dal loro territorio di spaccio, all'interno del quale egli aveva iniziato a vendere sostanza stupefacente". Ottenuti riscontri dei "gravi indizi di reato" è quindi scattato il blitz per l'esecuzione delle 4 misure di custodia cautelare emesse dal Gip nei confronti di Mohamed Khalil per la rapina aggravata (dell'auto) commessa a Campospinoso il 25 aprile e nei confronti di El Mehdi Lafhim, Issa Taouil e Mohamed Soulaimani, per il tentato omicidio aggravato e tentata estorsione, commessi a Broni il 26 aprile. I quattro erano stati intercettati nel 'covo' a Parona dov'è scattato il blitz, che ha visti impiegati una cinquantina di carabinieri.

"Al momento dell'irruzione - conferma la Procura - due degli indagati sono riusciti a darsi alla fuga, scappando sul tetto dell'abitazione e poi raggiungendo i tetti limitrofi, dove, oltre a cagionare svariati danni, si sono trattenuti per oltre un'ora, per poi essere bloccati e arrestati dai militari che accerchiavano tutta la zona".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?