Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Barbianello, ferito e abbandonato: il caso resta un giallo

È in Rianimazione e non può ancora essere interrogato il giovane colpito con una pistola e lasciato sul ciglio della strada

manuela marziani
Cronaca
L’ipotesi al momento più accreditata è il regolamento di conti tra gang di spacciatori C’è pure il giallo dell’auto con tracce di sangue ritrovata fuori strada a Campospinoso
I carabinieri

Barbainello (Pavia) -  È sempre in gravissime condizioni l’uomo ferito e abbandonato in fin di vita davanti a una casa di via Scuropasso. Non ancora ufficialmente identificato, il giovane che potrebbe avere tra i 20 e i 30 anni ed essere originario dell’Est Europa è ricoverato in Rianimazione al San Matteo dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Ferito a colpi di arma da fuoco e abbandonato sul ciglio della strada, quello che è accaduto è avvolto nel mistero.

Gli inquirenti stanno aspettando che il suo stato di salute migliori per provare a far luce su quanto accaduto martedì sera. Nel frattempo le indagini coordinate dalla Procura proseguono incessantemente. Attraverso le registrazioni delle telecamere di sorveglianza si cerca di trovare riscontri ai racconti dei testimoni che hanno parlato di alcuni spari, una voce che gridava "chiamate un’ambulanza" e un’utilitaria grigio chiaro che si allontanava. Nella concitazione i testimoni non sono riusciti a riconoscere il modello dell’auto e il numero di targa, ma le telecamere potrebbero averlo ripreso. L’uomo ferito poi, se si dovesse riprendere, potrebbe chiarire anche perché si trovasse da quelle parti e per quale motivo qualcuno gli abbia sparato gettandolo da un’auto in corsa, agonizzante a causa dell’enorme quantità di sangue perso.

Una delle ipotesi che circola al momento è che possa essersi trattato di un regolamento di conti tra bande che vendono droga. Una possibilità che allarma chi ha scelto la vita di campagna, lontana dal caos e dalla frenesia della città. Eppure proprio nelle numerose cascine disabitate dell’Oltrepo potrebbero aver collocato la loro base operativa alcune gang di malviventi. Edifici isolati, non distanti dall’autostrada Torino-Piacenza, potrebbero essere stati scelti come luoghi ideali per traffici non proprio limpidi.

Chi ha sparato all’uomo attualmente ricoverato non si sarebbe trovato sulle colline da molto tempo, ma soltanto da pochi giorni. E il giovane trovato ferito a Barbianello potrebbe essere stato alla guida di un’auto uscita di strada la sera di lunedì sulla Bronese a Campospinoso, dove i soccorritori avevano trovato un’auto con evidenti tracce di sangue. L’ipotesi però non viene confermata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?