L’unione con Albaredo benedetta in Regione: "Sì all’incorporazione"

Il Consiglio regionale ha approvato la fusione dei Comuni di Campospinoso e Albaredo, conseguente al referendum del novembre scorso. Un'opportunità a livello amministrativo, che riporta alla situazione del 1928.

Torna il Comune unico di Campospinoso Albaredo. Il consiglio regionale ha approvato il progetto di legge per l’incorporazione di Albaredo Arnaboldi in Campospinoso. Un provvedimento conseguente il referendum, nel novembre dello scorso anno, con il 94% dei “sì“ per un ritorno al passato. Già nel 1928 era stato costituito il Comune di Campospinoso Albaredo, con la soppressione delle due precedenti amministrazioni, ma nel ’48 erano stati ricostituiti i due Comuni, ricomprendendo una zona di territorio che nel ’42 era stata aggregata a Belgioioso. Le due amministrazioni nel 2000 avevano costituito l’Unione Campospinoso Albaredo, avviando poi l’iter per diventare un Comune unico. "La fusione - ha detto Matteo Forte, della Commissione Affari istituzionali - a livello amministrativo è un’opportunità".