"Casa allagata ogni volta che piove" La denuncia di un’inquilina Aler

"Casa allagata ogni volta che piove"  La denuncia di un’inquilina Aler
"Casa allagata ogni volta che piove" La denuncia di un’inquilina Aler

La casa della signora Marisa Deodato, in via del Macello, una casa del comune di Crema in gestione all’Aler, tutte le volte che piove si allaga. L’acqua penetra dal tetto e finisce sulle scale. Non solo, dal tetto passa anche nel suo appartamento. Per la signora Marisa è un supplizio perché quando piove per lei è un incubo. "Ho già chiamato quattro volte i vigili del fuoco in tre mesi (i pompieri hanno la caserma proprio di fianco alla casa Aler, ndr). Vengono, guardano, cercano di mettere in sicurezza, ma poi se ne vanno. Hanno anche avvertito l’Aler che così non si può stare, ma non cambia nulla. Ho mandato lettere, raccomandate, fatto telefonate: tutto inutile. Mandano un paio di operai che restano per qualche tempo, non si sa che cosa facciano e poi se ne vanno. E appena piove, tutto torna come prima. Ho chiesto appuntamento al sindaco perché interceda, ho parlato con politici, forze dell’ordine, ma nulla cambia. E io, voglio sottolinearlo, pago regolarmente l’affitto richiesto".

Un “supplizio di Tantalo“ quella della signora Marisa. E a dire il vero la politica si è mossa con un consigliere dei Cinque stelle che in Consiglio regionale ha sollevato il problema di questa casa Aler. E ieri, dopo l’ennesima chiamata ai vigili del fuoco, si sono ripresentati i due operai incaricati dall’Aler che hanno steso teli di plastica per contenere le perdite. "Spero che sia una cosa di qualche giorno per poi cominciare i veri lavori che risolvano il problema. Peraltro ci sono prese elettriche che rischiano di bagnarsi e di andare in corto circuito. Tremo al pensiero di quel che potrebbe succedere" dice l’inquilina.

P.G.R.