STEFANO ZANETTE
Cronaca

Bastida Pancarana, identificato il cadavere trovato nel Po. Mauro Mangiarotti riconosciuto dai pantaloncini

Manca ancora la certezza del riconoscimento ufficiale, ma dall'indumento indossato si dovrebbe trattare proprio del 51enne di Silvano Pietra, disperso nel fiume da domenica scorsa

Le operazioni di recupero del corpo

Le operazioni di recupero del corpo

Bastida Pancarana (Pavia), 23 luglio 2023 - Identificato dai pantaloncini. Manca ancora la certezza del riconoscimento ufficiale, ma il cadavere recuperato nel Po a Bastida Pancarana nella serata di ieri, sabato 22 luglio, sarebbe proprio il corpo di Mauro Mangiarotti, 51enne di Silvano Pietra, disperso nel fiume dal pomeriggio di domenica scorsa. La permanenza in acqua per quasi una settimana ha reso impossibile un immediato riconoscimento, ma un'informale identificazione del corpo è stata effettuata in base all'unico indumento indossato dal corpo recuperato in acqua, dei pantaloncini identici a quelli descritti dagli amici che erano insieme al 51enne domenica scorsa alla grigliata in riva al fiume, nella zona della Lanca del Curone, in territorio comunale di Corana.

Approfondisci:

Casteggio, ladri in casa di notte: anziano spara e li fa fuggire

Casteggio, ladri in casa di notte: anziano spara e li fa fuggire

Proprio la descrizione fornita per le ricerche, che erano proseguite per 6 giorni senza esito, è stata fondamentale per avere quasi la certezza che il corpo trovato in acqua sia proprio del 51enne disperso. Il cadavere è stato avvistato da pescatori a Bastida Pancarana, a valle di Corana, verso le 18 di ieri. Quattro squadre dei vigili del fuoco sono state impegnate nel recupero fin dopo le 22, con le operazioni rese difficili dal punto del ritrovamento, in un'ansa del fiume dove la corrente è molto forte. Il corpo si era incagliato in rami secchi a pelo d'acqua, sulla riva destra del Po, in un punto dalla sponda scoscesa, raggiungibile solo in barca, che per la corrente rischiava però di finire contro gli stessi rami, tanto che i vigili del fuoco hanno dovuto utilizzare un gommone da rafting per riuscire a portare a termine il recupero.