Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 feb 2022

Vivi Lissone scende in campo: "La sinistra vota Antonio"

È stata tenuta a battesimo ieri la lista civica progressista che sosterrà la corsa a sindaco dell’attuale assessore all’Urbanistica Erba

27 feb 2022
fabio luongo
Cronaca
La lista Vivi Lissone sostiene Erba
La lista Vivi Lissone sostiene Erba
La lista Vivi Lissone sostiene Erba
La lista Vivi Lissone sostiene Erba
La lista Vivi Lissone sostiene Erba
La lista Vivi Lissone sostiene Erba

di Fabio Luongo La sinistra vota Antonio. Lo farà con una lista civica nuova, che raccoglie l’eredità di chi nell’ultimo decennio si è battuto su questo fronte dello schieramento politico. Una lista fatta di persone d’esperienza e volti nuovi, e che appoggerà alle elezioni amministrative il candidato sindaco del centrosinistra Antonio Erba. È stata tenuta ufficialmente a battesimo ieri mattina la civica Vivi Lissone, una delle realtà che comporranno la coalizione ampia, fatta di forze di area moderata e progressista, a sostegno della corsa dell’attuale assessore all’urbanistica. "La lista è nata quasi un anno fa in un luogo simbolico, il Pratone di via don Bernasconi, una delle poche grandi aree verdi rimaste in città, che per le scelte scellerate delle vecchie amministrazioni del passato ora rischia nuovo cemento – ha raccontato Andrea Roletto, 25 anni, tecnico radiologo e segretario di Vivi Lissone –. Anche per questo l’attenzione all’ambiente sarà uno dei nostri punti fondamentali, insieme ai diritti e alla solidarietà. Siamo una lista civica di sinistra, che raccoglie l’eredità di Lissone Bene Comune, che ha sostenuto l’attuale maggioranza". Concetti ribaditi anche da un altro degli animatori della civica, Giovanni Angioletti, già assessore all’ecologia nella prima Giunta Monguzzi e oggi consigliere comunale, il quale ha voluto esprimere "vicinanza alla comunità ucraina di Lissone, che conta più di 300 persone, per l’80% donne". "Siamo una lista che in questi 10 anni ha amministrato e dimostrato concretezza, di saper fare – ha sottolineato Angioletti –. Sul fronte della tutela dell’ambiente siamo stati in grado di attuare un cambio di passo nella gestione del territorio con, ad esempio, l’adesione al Parco GruBria, un progetto molto ostacolato dalla destra. Un’altra cosa che ci caratterizza è l’attenzione ai diritti: siamo per una città accogliente, che accoglie le diversità. Per questo abbiamo promosso la Festa dei Popoli, una ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?