Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Giussano, tre ovetti di Pasqua pieni di cocaina

I carabinieri hanno denunciato un pusher di origine marocchina: la droga era nelle scarpe

sonia ronconi
Cronaca
I controlli dei carabinieri
I controlli dei carabinieri

Giussano (Monza Brianza) - L’altra notte, nel corso di un controllo dei carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Seregno, i militari hanno perlustrato una delle zone spesso frequentata da spacciatori di origine nordafricana. E ne hanno trovato uno con tre “ovetti” di cocaina.

Era circa l’1.30 quando i militari, transitando in una zona più volte segnalata dai cittadini come luogo di degrado, hanno fermato una Volkswagen Golf condotta da un 56enne di Giussano pluripregiudicato per ricettazione, furto di energia elettrica, violenza sessuale e violazione obblighi assistenziali familiari. Al suo fianco c’era un 22enne, marocchino domiciliato a Sesto San Giovanni, incensurato. Notato il loro fare sospetto e i precedenti del 56enne, i militari hanno deciso di approfondire il controllo accertando che l’auto era stata sospesa dalla circolazione poiché priva di revisione. Ma ad attirare l’attenzione dei carabinieri è stato soprattutto il nervosismo del passeggero il quale, alle continue telefonate che stava ricevendo sui due telefonini, faceva finta di non fare caso e non rispondeva.

Gli uomini dell’Arma, intuito che il contesto era connesso a una possibile attività di spaccio, hanno quindi effettuato una perquisizione trovando indosso al marocchino, nascosti all’interno delle scarpe, tre involucri di cocaina confezionati con la carta stagnola degli ovetti di Pasqua. Il 22enne marocchino è stato denunciato quindi per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e l’auto è stata nuovamente sottratta alla circolazione stradale.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?