ALESSANDRO SALEMI
Cronaca

Monza Live Sound Festival, le strade e le piazze diventano il palcoscenico di 90 giovani band

Il centro e i rioni Libertà e San Rocco si accendono con il Live Sound Festival. Quest’anno il battesimo del sagrato del Duomo con performance acustiche.

Una città per suonare. Le strade e le piazze diventano il palcoscenico di 90 giovani band

Una città per suonare. Le strade e le piazze diventano il palcoscenico di 90 giovani band

Monza – Il rock suona la sveglia alla città. Non solo rock per la verità, ma tanti diversi generi di musica dal vivo che animeranno sino a fine luglio il centro di Monza e un paio di quartieri con la seconda edizione del Monza Live Sound Festival. La rassegna musicale che fa esibire band emergenti di ogni genere quest’anno avrà più serate, più piazze e più ore di musica: sono circa 90 i gruppi selezionati dalla direzione artistica di Mondovisione su 300 candidature.

L’evento sarà presentato in piazza Roma domenica alle 21, animato dalla comicità di Loris Fabiani - in arte Lunanzio -, direttamente dal programma Lol 4, mentre da venerdì 28 giugno inizierà la kermesse musicale con una serata allo Spazio Rosmini di San Rocco. A luglio poi, con tre appuntamenti nei venerdì del 5, 12 e 19, il Festival trasformerà il centro di Monza in una sala prove all’aperto in cui condividere musica e farsi conoscere dal pubblico, fino alla serata conclusiva del 26 luglio al centro civico LibertHub di viale Libertà. "Tra le quasi 300 band da tutta Italia che si sono candidate a partecipare al Festival (con oltre 916 musicisti), ne sono state selezionate 90 sulla base della qualità della performance offerta, valutata dalle demo inviate e dando spazio a un gran numero di generi musicali diversi – chiarisce Dario Galetti, coordinatore di Mondovisione –. La scelta è stata difficilissima perché la qualità media è stata alta. Allo spazio Rosmini il 28 il festival avrà inizio con sonorità rock, blues, folk e jazz. Nelle tre serate in centro le esibizioni spazieranno dal pop al rock, dal country alla musica psichedelica, fino ad arrivare a momenti cantautorali e tributi metal, nelle suggestive cornici di piazza San Pietro Martire, piazza San Paolo, Arengario e quest’anno per la prima volta anche in piazza Duomo – prosegue –. Quello del Duomo sarà un “palco acustico“ di solisti o gruppi duo che emozioneranno con sonorità più intime. L’ultima serata al Liberthub chiuderà il festival in bellezza con sonorità elettroniche e rock".

Tra gli artisti delle 90 band che partecipano al festival, una ventina sono monzesi e circa 90 della provincia di Monza e Brianza, componendo all’incirca un terzo del totale, mentre i restanti arrivano principalmente dalle province di Milano, Como e Bergamo. Oltre alle band lombarde si esibiranno una band da Verbania, una da Jesi, una da Napoli, una da Modena, una da Padova, una da Savona e una da Tivoli. Con l’aggiunta di piazza Duomo, le piazze del centro coinvolte passano da 3 a 4 rispetto all’anno scorso e le postazioni musicali da 9 a 14. Raddoppiano anche le ore di musica offerte, grazie agli orari 18-24, anziché 21-24. "Con il Monza Live Sound Festival – osserva l’assessora alla cultura, Arianna Bettin – vogliamo riportare la musica nella sua dimensione collettiva, offrendo un’occasione alle tantissime band emergenti del territorio di uscire idealmente dagli scantinati, dalle sale prove e dai garage per portarle in superficie. I giovani, e non solo, hanno bisogno di spazi per fare musica, che sono davvero pochi – continua l’assessora – e noi offriamo loro la città, permettendo a un numero sempre crescente di band amatoriali di farsi conoscere. Il successo del format è testimoniato dalla quantità di adesioni, superiore a quella dell’anno scorso, che ci spinge a proseguire e ad adattarlo sempre più alle esigenze degli appassionati".