Un piano da un milione e mezzo per domare il torrente Brovada

TRIUGGIO Partiranno a breve i lavori di messa in sicurezza del torrente Brovada. Sarà messa in atto la progettazione esecutiva...

Un piano da un milione e mezzo per domare il torrente Brovada
Un piano da un milione e mezzo per domare il torrente Brovada

Partiranno a breve i lavori di messa in sicurezza del torrente Brovada. Sarà messa in atto la progettazione esecutiva del primo lotto per la messa in sicurezza dell’abitato di Ponte Albiate.

Questo progetto che ha visto scendere in campo con un finanziamento Regione Lombardia si propone la realizzazione di due opere di contenimento e laminazione delle acque del torrente Brovada. Questo progetto prevede di proteggere piazza Boretti e le sue costruzioni nel caso di forti piogge e maltempo.

Il primo lotto sarà realizzato a monte sul territorio di Besana Brianza in prossimità del cimitero della frazione di Calò. A valle, sarà realizzato proprio in prossimità dell’abitato di Ponte nelle vicinanze del ponte ferroviario. Come ha spiegato Marco Ciceri, presidente del Parco Valle del Lambro, che ha come incarico la progettazione del manufatto, "in entrambi i casi stiamo parlando di opere che permettono il passaggio di una specifica portata di acqua: superata questa si crea, dietro all’opera, un bacino temporaneo che, terminata la piena dell’acqua, si sgombrerà in maniera automatica. Attualmente il progetto più evoluto è il primo che è stato finanziato. Il lotto di Besana Brianza per cui stiamo aspettando la procedura autorizzata da Regione Lombardia". I lavori decolleranno - secondo la tabella di marcia - il 31 ottobre di quest’anno. Per quanto riguarda il secondo lotto la normativa è ancora ai primi passi della progettazione definitiva e l’avvio dell’opera finale e l’inizio dei lavori è previsto per febbraio del 2025. Un progetto importante che ha richiesto studi, programmazione e l’unione di intenti di due amministrazioni comunali e del Parco Valle del Lambro. Il primo lotto prevede un esborso di circa 1 milione e 250mila euro, per quanto riguarda il secondo lotto la spesa è superiore a 400mila euro. Bisognerà attendere ancora un po’ ma finalmente entro il 2025 si potrà dire stop alle esondazioni del torrente Brovada.

Sonia Ronconi