Tutte le promesse dell’atletica. Grande festa al Galà Fidal

Premiati 118 atleti di 38 società, riconoscimenti a tecnico dell’anno, giudice di gara e dirigente

Atletica in festa ieri al Teatro Villoresi di Monza per il Galà Fidal Milano (comprendente società di Milano, Lodi, ma soprattutto Monza e Brianza), la grande premiazione della stagione 2023 dell’atletica giovanile. È stata occasione per applaudire i piccoli campioni delle categorie ragazzi/ragazze (nati 2010/2011) e i cadetti/e (classe 2008/2009): 118 atleti di 38 società e i premi di tecnico dell’anno, giudice di gara e dirigente. Per le società sono state premiate le prime 6 classificate dei trofei “Corrinstrada” e “Cesare Brambilla”, ospiti d’onore l’atleta olimpica di marcia Valentina Trapletti (Cs Esercito) e l’ostacolista azzurra Linda Olivieri (Fiamme oro).

Tante le società brianzole sul podio: Atletica Monza, Atletica Concorezzo, 5 Cerchi Seregno, Athletic club Villasanta, Atletica Sovico, Atletica Cesano Maderno, Pmb Bovisio Masciago, Atletica Desio. Fra i premiati Giulia Sironi, 13 anni, monzese, medaglia d’oro nel salto triplo, ma bravissima anche nel salto a ostacoli e nel salto in alto. "Le scuole sono il miglior traino per le attività sportive - fa osservare Paolo Galimberti, dirigente Atletica Monza e presidente Fidal Milano - a questa età non si cerca il risultato, ma si preparano gli atleti su più discipline, per avere risultati migliori nel tempo". Presenti le assessore Arianna Bettin (Cultura e Parco e Villa) e Viviana Guidetti (Sport e impianti sportivi). L’assessora Bettin si è detta molto vicina ai giovani atleti, da ex atleta Geas (Sesto), campionessa italiana di atletica indoor 60 metri. Ha ricordato come lo sport le abbia insegnato impegno e costanza, portati poi nel lavoro e in politica. L’assessora Guidetti ha accennato alla riqualificazione del centro sportivo Chiolo Pioltelli di via Rosmini che ha aperto il cantiere nei giorni scorsi e avrà un anello di atletica di 400 metri e sei corsie, l’unica pista monzese di dimensioni regolamentari.