SONIA RONCONI
Cronaca

Troppo alcol, le urla e le coltellate Ferito al fianco un uomo di 41 anni

Davanti a un bar una coppia di coetanei ha cominciato a litigare e uno ha estratto una lama da cucina. Due fendenti hanno raggiunto il rivale: un testimone ha dato subito l’allarme e ha chiamato i soccorsi.

Troppo alcol, le urla e le coltellate  Ferito al fianco un uomo di 41 anni

Troppo alcol, le urla e le coltellate Ferito al fianco un uomo di 41 anni

di Sonia Ronconi

Un accoltellamento. Dopo una lite fra due uomini italiani "per futili motivi", forse per il troppo alcol ingerito, avvenuta sulla strada davanti a un bar. L’aggressore al culmine della lite ha estratto un coltello da cucina e ha sferrato due fendenti alla vittima colpendola sul fianco.

Un testimone che aveva assistito alla scena sabato pomeriggio ha immediatamente allertato il 112 temendo che la lite potesse trasformarsi in tragedia. I carabinieri della Compagnia di Desio sono accorsi in via 25 Aprile al civico 37,con le gazzelle a sirene spiegate. I militari si sono messi immediatamente sulle tracce dell’aggressore, mentre la vittima dell’accoltellamento è stata prontamente soccorsa e trasportata all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è stata ricoverata in codice giallo. Le sue condizioni sono stabili: i medici ne stanno monitorando attentamente l’evoluzione. L’uomo non è in pericolo di vita. L’aggressore era in un locale di Muggiò ed è stato denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo di arma. Dalle prime indiscrezioni sembra che vittima e aggressore abbiano entrambi 41 anni. I motivi della lite sono ancora un giallo, sembra però che l’aggressore avesse alzato troppo il gomito. In tanto la brutta storia – in tempo reale – è finita sui social sulla pagina dedicata a Muggiò, dove i residenti si sono chiesti come mai ambulanze e gazzelle dei carabinieri avessero accerchiato la zona. Per fortuna, la vittima dell’accoltellamento, sebbene abbia riportato due profonde ferite, non è appunto in pericolo di vita. Dalle prime indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Desio, la violenza sarebbe avvenuta in seguito ad un banale diverbio fuori dal bar.

I militari stanno raccogliendo gli elementi per ricostruire i fatti. In un primo tempo l’Areu, Agenzia Regionale Emergenza Urgenza, aveva segnalato che la vittima era una donna, ma gli uomini dell’Arma dei carabinieri di Desio sono riusciti a srotolato la matassa e a ricostruire l’identità dei due uomini coinvolti.

Fra gli aspetti da chiarire la ragioni per cui l’aggressore si aggirasse con un coltello da cucina.