Tredici milioni nel futuro di Lissone. Priorità a strade, scuole e sport

Nel piano triennale delle opere via alla riqualificazione del parco Carlo Maria Martini devastato dal maltempo. Interventi previsti sul quartiere Aler e a Santa Margherita, un terzo della spesa sarà destinato alla viabilità.

Tredici milioni nel futuro di Lissone. Priorità a strade, scuole e sport
Tredici milioni nel futuro di Lissone. Priorità a strade, scuole e sport

Scuole e strutture sportive, parchi e strade. E poi le piazze dei mercati, il rione Aler e l’area feste. Sono gli ambiti di intervento su cui intende mettere mano il Comune nei prossimi 3 anni, con investimenti complessivi di 14 milioni di euro. Si va dalla riqualificazione del Parco Carlo Maria Martini devastato dal maltempo alla sistemazione di altre aree verdi della città, dal restyling della piazza centrale della frazione di Santa Margherita a quella dove si svolge il mercato settimanale.

Un programma per cui si stima una spesa di oltre 13 milioni e 699mila euro in tutto, suddivisi tra 6 milioni di euro solo nel primo anno, 4 milioni e 450mila euro nel 2025 e 3 milioni e 200mila nel 2026. È quanto prevede il Piano triennale delle opere pubbliche 2024-2026 adottato dalla Giunta guidata dalla sindaca Laura Borella. Sono in tutto 15 i progetti di valore superiore ai 100mila euro messi in cantiere dall’Amministrazione per il triennio, di cui 10 da avviare già nel 2024. Tra questi, un maxi-piano di manutenzione straordinaria delle strade cittadine, per cui si impegneranno 3 milioni e 900mila euro nei 3 anni, di cui 1 milione e 800mila euro già l’anno prossimo. Con 520mila euro si provvederà invece a realizzare i nuovi spogliatoi per il centro sportivo di via Deledda, nella frazione di Santa Margherita, mentre con quasi 850mila euro sarà riqualificata piazza Valerio Renzi e il contesto attorno nel rione Aler di via Di Vittorio. Con altri 800mila euro si procederà al restyling del Parco Carlo Maria Martini di via Botticelli, che ha visto radere al suolo buona parte delle piante in occasione dei recenti nubifragi. Serviranno 350mila euro per adeguare alle norme antincendio alcune scuole ed edifici pubblici; 280mila euro saranno necessari per rifare la centrale termica delle scuole Tasso e Piermarini. Altri 300mila euro occorreranno per ristrutturare gli spogliatoi del campo sportivo di via dei Platani; sempre 300mila euro per completare la sistemazione dell’asse viale Martiri della Libertà-viale Repubblica.

Per il 2025 sono previsti lavori per 700mila euro per cambiare volto a piazza don Camporelli, a Santa Margherita, mentre con 800mila euro saranno sistemati diversi parchi pubblici. Nello stesso anno saranno stanziati 900mila euro per ampliare il Cubotto, che dovrà diventare il centro civico del quartiere don Moscotti, e 850mila euro per ridisegnare la piazza del mercato settimanale. Nel 2026 si impegnerà 1 milione di euro per creare la nuova area feste.