Tra Pac-Man e la pop art. Casati, galleria di sorprese

Il negozio di oggeti di design è meta di appassionati e semplici curiosi. Luca Manganiello: "Così ho dato un futuro alla storica attività di mio padre".

Tra Pac-Man e la pop art. Casati, galleria di sorprese
Tra Pac-Man e la pop art. Casati, galleria di sorprese

Nel cuore del centro di Monza, tra i negozi che impreziosiscono via Carlo Alberto di storia e unicità, c’è una piccola, ma ricca galleria d’arte, che da nove mesi per i visitatori è uno scrigno di sorprese. Entrando nella galleria Casati arte contemporanea, al civico 26, si resta stupiti dal numero e dalla qualità di opere di street art e pop art. "Ci teniamo molto ad essere aperti al pubblico con una fruibilità agevole – racconta Luca Manganiello, direttore della galleria –, per questo motivo le porte sono sempre aperte, la musica è ad alto volume e chi entra può intrattenersi quanto vuole in negozio e, se vuole, fermarsi a giocare alla cabina videogame di Pac-Man". "Qui abbiamo un range di opere enorme, che vanno dal valore di 99 euro agli oltre 50mila euro – continua –. In tutto sono esposti una trentina di artisti da tutto il mondo, di cui la metà sono già molto affermati, come Mr. Brainwash o TvBoy, con mostre all’attivo anche al Getty di Los Angeles e al Macro di Roma, e un’altra metà esordienti promettenti". Da qui una riflessione sugli stili proposti: "Abbiamo scelto la pop e la street art perché hanno un doppio registro di lettura: sono opere che possono essere usate per arredamento o per il loro valore culturale, facendo spesso analisi sociale e critica politica". In via Carlo Alberto i curiosi e gli appassionati non mancano: "Qui c’è un afflusso di persone che prima, quando eravamo in via Vittorio Emanuele, in cui siamo stati dal luglio ’21 fino ad aprile di quest’anno, non c’era. Questa è una via che punta a un business di qualità familiare, ricca di negozi storici. Siamo felici di essere entrati a far parte del Carlo Alberto District: occorre avere un’identità forte di distretto, anche per controbattere all’e commerce".

Pur essendo di recente insediamento, Casati arte in realtà è l’evoluzione di un’attività commerciale nata più di cinquant’anni fa da Francesco Manganiello (padre di Luca), che per decenni è stato mercante d’arte facendo fiere in tutta Europa di pittura di fine ‘800 e primo ‘900. Quando il figlio Luca prende in mano le redini, il focus si sposta prima sull’arte concettuale degli anni ‘60 e ‘70, poi sposa definitivamente le attuali Pop e Street Art. La galleria partecipa a fiere nazionali ed internazionali, pubblica cataloghi d’autore ed organizza mostre di artisti da tutto il mondo. "Monza si è rivelata un’ottima piazza – ha concluso il direttore –. Oggi il monzese è cosmopolita, gira il mondo e ama il bello. Qui vendiamo davvero tutto, per ogni range di prezzo e tipologia".