Dario Crippa
Cronaca

Monza, tenta furto in un bar tabacchi. Inseguimento con la polizia su un’impalcatura, arrestato

A chiamare le forze dell’ordine è stata una residente svegliata da strani rumori provenienti dalla strada

Monza tentato furto in un bar tabaccheria

Monza tentato furto in un bar tabaccheria

Monza, 25 maggio 2023 – Furto tentato in un bar del centro, la fuga sulle impalcature, l'arresto della polizia.

Alle 2.30 della nottata di lunedì 22 maggio, una signora residente in centro città ha chiamato la Sala Operativa della Questura di Monza. Era appena stata svegliata da strani rumori provenienti dalla strada, si era affacciata alla finestra e aveva notato un uomo che stava tentando di rompere con un arnese la vetrina di un bar tabacchi per farvi irruzione.

Immediatamente, l’operatore della Polizia di Stato, rimanendo al telefono con la donna in modo da continuare ad avere aggiornamenti sui movimenti dell’uomo, ha inviato due volanti della Questura sul posto, fornendo ai colleghi le informazioni necessarie per l’intervento.

I poliziotti della Squadra Volante hanno subito chiuso con le auto una delle possibili vie di fuga dell’uomo che, infatti, sentito il rumore del motore dei veicoli delle volanti, aveva iniziato a scappare. I poliziotti si sono precipitati subito all’inseguimento del malvivente, il quale ha tentato di cercare riparo su un’impalcatura trovata lì vicino, gettando in terra, prima di salirvi sopra, il piede di porco utilizzato poco prima per rompere la vetrina dell’esercizio commerciale.

I poliziotti, che si erano prontamente arrampicati dopo di lui, lo avevano ormai raggiunto anche su questo nascondiglio improvvisato, riuscendo così a bloccarlo ponendo fine alla sua fuga. Tuttavia, una volta sceso dalla struttura, l'uomo ha tentato nuovamente di fuggire ma, grazie alla prontezza dei poliziotti, è stato fermato e, una volta ammanettato, assicurato all’interno dell’autovettura di servizio.

L’uomo, un 28enne di origini albanesi, è stato accompagnato negli Uffici della Questura per l’esatta identificazione mediante i rilevi fotodattiloscopici e a tuti gli accertamenti di dai quali e' risultato essere senza fissa dimora, irregolare sul territorio e con già precedenti per reati contro il patrimonio.

Il 28enne è stato denunciato per i reati di possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli e di ingresso e soggiorno illegale sul Territorio Nazionale, nonché sussistendo la flagranza del reato è stato arrestato per tentato furto aggravato e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Monza.