Sgomberata la discarica abusiva e arrivano altre telecamere

Intervento straordinario a Monza per rimuovere rifiuti abbandonati, coinvolte autorità locali e impresa. Potenziamento videosorveglianza in corso per prevenire il fenomeno delle discariche illegali.

Sgomberata la discarica abusiva e arrivano altre telecamere

Intervento straordinario a Monza per rimuovere rifiuti abbandonati, coinvolte autorità locali e impresa.

Intervento straordinario nei giorni scorsi per rimuovere i rifiuti da tempo abbandonati nell’area della rotonda di via Edison, al confine tra Monza e Cinisello Balsamo, oramai da tempo una discarica a cielo aperto. Per la rimozione è intervenuta l’Impresa Sangalli su indicazione dell’Ufficio pulizia strade del Comune. Sono stati riempiti un container di 30 metri cubi, un furgone di 4 metri cubi e ritirati 3 sacchi contenenti cartongesso e materiali edili, oltre che sacchi contenenti spazzatura indifferenziata, rifiuti in plastica e rifiuti ingombranti come ad esempio materassi. Nella selva di pattume si trovava anche un motorino senza targa: le indagini svolte nei giorni immediatamente successivi dal Comando di via Marsala hanno consentito di verificare che il mezzo non risultava rubato. Risaliti al proprietario, gli agenti della polizia Locale hanno comminato, pertanto, le sanzioni previste dal Codice della strada. La zona in virtù della situazione d’abbandono è ora presidiata con l’ausilio delle Guardie ecologiche volontarie e degli agenti di polizia locale. È inoltre in corso un confronto con l’Amministrazione di Cinisello, nel cui territorio ricade parte dell’area per coordinare possibili interventi tra i due Comuni. Nel frattempo in città si lavora al complessivo potenziamento della videosorveglianza, che vedrà il territorio comunale passare da 170 videocamere installate a più di 250 entro fine 2025, con finalità che vanno dal controllo dei varchi e del traffico alla vigilanza ambientale. "Dati i rischi per la salute pubblica, l’ambiente e la viabilità - osserva l’assessora all’Ambiente Giada Turato -, presidiare le aree soggette a questo genere di fenomeni e prevenire il formarsi di discariche illegali è fondamentale".

Alessandro Salemi