Pulizia strade, si cambia ancora. Nuovi divieti e orari in 8 quartieri

I residenti si lamentano dei disagi, da martedì saranno modificate le disposizioni previste su 35 vie

Pulizia strade, si cambia ancora. Nuovi divieti e orari in 8 quartieri
Pulizia strade, si cambia ancora. Nuovi divieti e orari in 8 quartieri

Da martedì cambia la mappa della pulizia strade. Dopo la pioggia di richieste, segnalazioni e lamentele dei cittadini, in 35 vie della città, termina, slitta di fascia oraria o cambia giorno il divieto di sosta settimanale per la pulizia. I cambiamenti riguardano 8 dei 10 quartieri della città: Libertà; Centro-San Gerardo; San Biagio-Cazzaniga; San Carlo-San Giuseppe; Triante; San Rocco; Cederna-Cantalupo e Regina Pacis-San Donato. Per alcune strade o tratti di strade, il divieto è stato eliminato, mentre in altri casi sono state apportate modifiche al giorno o all’orario di pulizia oppure agli orari di pulizia di alcune aree di parcheggio. In alcune verrà cancellato il divieto di sosta o cambierà la fascia oraria, in risposta alle segnalazioni relative a strade particolarmente frequentate e al conseguente disagio causato dall’impossibilità di lasciare in sosta le autovetture sul lato coinvolto dallo spazzamento nelle mattine del giorno settimanale di pulizia.

Per accertarsi dei divieti, occorre fare riferimento alla cartellonistica stradale, aggiornata con le variazioni di giorno e orario da parte dei tecnici di Impresa Sangalli. È possibile anche consultare la mappa aggiornata dei divieti sul sito www.monzapulita.it/pulizia-meccanizzata.php. Il nuovo servizio di spazzamento stradale, introdotto gradualmente durante il 2023 in tutti i quartieri, prevede l’utilizzo di agevolatori o soffiatori nelle vie più ampie, dove è possibile pulire anche sotto le auto parcheggiate. Resta il divieto un giorno alla settimana nelle fasce orarie 6-9 o 9-12 nelle strade più strette o in quelle che, per conformazione, necessitano di essere pulite senza veicoli in sosta ai lati. Anche la nuova ordinanza resterà in vigore, in via sperimentale, fino al 31 marzo. "La collaborazione tra Amministrazione e impresa appaltatrice – dichiara l’assessora alla Viabilità Giada Turato – è fondamentale per conservare quella flessibilità operativa che consente di ristabilire caso per caso un corretto bilanciamento tra bisogni dei cittadini ed esigenze di pulizia e decoro delle strade".

"Il senso di una sperimentazione – aggiunge il sindaco Paolo Pilotto (nella foto) – è anche quello di poterla perfezionare e meglio adattare alle esigenze dei cittadini. È quello a cui puntiamo con le novità introdotte dall’ultima ordinanza di dicembre, migliorando il nuovo servizio di spazzamento anche grazie alle segnalazioni di chi vive nei quartieri e ne conosce dinamiche e necessità. Il fine è sempre lo stesso: da un lato garantire la pulizia della città, importante per la salute di tutti, dall’altro cercare di rendere sopportabili i sacrifici che tutti dobbiamo fare".