Plastica addio. Erogatori d’acqua e mille borracce nella Desio green

Al via la nuova campagna di sensibilizzazione con il taglio del nastro alla biblioteca civica.

Plastica addio. Erogatori d’acqua e mille borracce nella Desio green
Plastica addio. Erogatori d’acqua e mille borracce nella Desio green

Uno strumento per contenere l’utilizzo di plastica e, contemporaneamente, una modalità per promuovere il consumo di acqua pubblica. Con queste due finalità il Comune di Desio, attraverso il Bando Plastic Challenge di Fondazione Cariplo, Agenzia InnovA21, Legambiente Lombardia e BrianzAcque ha accettato la sfida di ridurre i rifiuti in plastica monouso partendo dai luoghi pubblici e dalle associazioni del territorio.

Il Comune ha inaugurato alla biblioteca civica uno dei nuovi erogatori d’acqua, liscia o gassata, refrigerata e a temperatura ambiente, collocandoli in diversi punti della città: "Continua l’attenzione verso una risorsa così strategicamente importante per la nostra quotidianità e per il nostro futuro – dichiara il sindaco Simone Gargiulo –. Questo è un percorso che coinvolge tutti noi, volto a sensibilizzare le persone sull’importanza dell’utilizzo responsabile dell’acqua, in primis le istituzioni, in prima linea nel favorire comportamenti responsabili all’interno dei luoghi pubblici". "Anche il Comune di Desio sta effettuando la propria parte, potenziando gli erogatori già presenti sul territorio – spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Andrea Villa – Le analisi di Brianzacque dicono che l’acqua della nostra falda è buona, io la bevo regolarmente". Sono 9 i nuovi erogatori self service, messi a disposizione da Brianzacque. Nei pressi del PalaDesio, vicino alla polizia locale in via Partigiani d’Italia, presso la biblioteca in Villa Tittoni, al centro anziani di via San Pietro, alla scuola Pertini di via Santa Caterina (2 erogatori), alla baita di via Romagna e al centro diurno disabili di via Santa Liberata. Il Comune distribuirà 1.068 borracce agli utenti dei 7 luoghi pubblici, con cui aprire la campagna di sensibilizzazione per l’uso degli erogatori e l’abbandono graduale di tutte le bottigliette usa e getta.

"Nel 2018 abbiamo dato vita ad una campagna per l’installazione di erogatori nei luoghi pubblici – sottolinea Enrico Boerci, presidente di BrianzAcque –. Grazie alla sensibilità dei nostri comuni soci, ad oggi, ne risultano posizionati quasi 200, un esempio virtuoso e concreto legato al bere acqua sicura e di qualità senza ricorrere alle bottiglie di plastica monouso. Apprezziamo dunque il progetto PlasticOFF e la scelta green del Comune di Desio".

"Il progetto PlasticOff – aggiunge Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – ha avviato un processo di maggiore sostenibilità ambientale negli eventi associativi di Desio, sensibilizzando le associazioni e la cittadinanza ad un minore utilizzo dell’usa e getta".