ALESSANDRO SALEMI
Cronaca

Piazza Cambiaghi a Monza passa al Comune: dopo 20 di degrado parte la ristrutturazione

Stanziato un milione per la ristrutturazione, i lavori potranno partire in primavera. Il grande spazio è rimasto per un ventennio in ostaggio di una lunga trattativa col privato

Due volti della stessa piazza: durante il giorno il parcheggio fra le buche e la notte gli spazi occupati dai senzatetto e dalle bande di balordi

Due volti della stessa piazza: durante il giorno il parcheggio fra le buche e la notte gli spazi occupati dai senzatetto e dalle bande di balordi

Dopo una ventina d’anni di degrado, in piazza Cambiaghi ora potranno cominciare a cambiare le cose. La Giunta comunale di Monza ha infatti approvato la delibera per trasferire definitivamente la proprietà dell’enorme piazza cittadina al Comune. Ora il testo dell’atto conclusivo passa all’attenzione del consiglio comunale, prima della stipula finale.

L’accordo è derivato da una lunga trattativa con la società Edilcentro, proprietaria di una parte dell’area. Dopo una serie di atti relativi ai diritti di superficie e di servitù nelle aree destinate a parcheggio sotterraneo e alla conclusione degli ulteriori interventi susseguitisi, il Comune e la società edilizia hanno definito gli obblighi tra le parti: il documento prevede, in particolare, che piazza Cambiaghi sia a tutti gli effetti iscritta a piazza pubblica.

Anche il parcheggio ipogeo resterà di proprietà del Comune, ma la società beneficerà dei diritti di superficie dell’autosilo interrato per 80 anni. Si conclude così quanto previsto dalle convenzioni urbanistiche siglate tra l’amministrazione e la Edilcentro, che negli anni ’90 aveva edificato il complesso immobiliare compreso tra le vie Cristoforo Colombo e Azzone Visconti, realizzando vari interventi di ristrutturazione urbanistica e un autosilo interrato.

Edilcentro, inoltre, rinuncia in via transattiva ai crediti maturati pari a circa 400mila euro, in ordine alla definizione compiuta dei proprietari sia delle aree in superficie sia nel sottosuolo. Saranno garantiti tutti i percorsi pedonali di collegamento dell’area con il centro cittadino, mentre è in corso di definizione la nuova area del mercato, che potrà estendersi fino a via Cristoforo Colombo.

“Dopo decenni di attesa si pone fine ad una vicenda legale complessa, che ha contribuito ad impedire la piena presa in carico della manutenzione e della cura di una porzione di Monza assolutamente centrale e strategica – spiega il vicesindaco Egidio Longoni, che ha la delega al Patrimonio – Ora si tratta di concludere questo lungo percorso amministrativo e cominciare a lavorare agli interventi di manutenzione dell’area nel corso del prossimo anno".

"Già è a bilancio 1 milione di euro per la riqualificazione della piazza – prosegue il vicesindaco – Provvederemo verosimilmente tra marzo e aprile, o tra aprile e maggio, al rifacimento del sedime dell’intera area".