STEFANIA TOTARO
Cronaca

Rebecca Staffelli diffamata da Mr Rizzus: il trapper condannato per il testo choc di una canzone sessista

Monza, per Simone Rizzuto 10 mesi di reclusione e 3.000 euro di risarcimento alla speaker radiofonica figlia dell’inviato di Striscia la Notizia. Nel brano “Non ci siamo” la frase incriminata

Rebecca Staffelli e il trapper condannato per diffamazione Mr Rizzus

Rebecca Staffelli e il trapper condannato per diffamazione Mr Rizzus

Monza, 25 Giugno 2024 - Il Tribunale di Monza ha condannato a 10 mesi di reclusione e al risarcimento dei danni con una provvisionale di 3mila euro il trapper Mr Rizzus per le frasi ingiuriose contro Rebecca Staffelli, speaker radiofonica, volto televisivo nonché figlia di Valerio, popolare personaggio del tg satirico "Striscia la Notizia".

Per Simone Rizzuto, 25enne monzese imputato di diffamazione, la pubblica accusa aveva chiesto la condanna a 1 anno di reclusione nel processo con il rito abbreviato. La contestazione riguardava un brano pubblicato su Youtube dal titolo "Non ci siamo”, nel quale il trapper canta “20900 delinquenti, sco****o la figlia di Staffelli”.

Nel 2019 Rebecca Staffelli si era vista taggare su Instagram il video da parte di un nickname sconosciuto che canticchiava la frase ingiuriosa invitando tutti a seguire l'indicazione data da Mr Rizzus nella sua canzone.

Oltre al trapper, anche il ragazzo identificato dal nickname, il giovane di Tirano in provincia di Sondrio Simone P., siritrova coimputato di diffamazione in un altro processo al Tribunale di Monza.

A differenza di Mr Rizzus, il ragazzo della Valtellina ha scelto il dibattimento, che prosegue a settembre. Rebecca Staffelli si è costituita parte civile e alla prima udienza di questo processo, accompagnata dal padre Valerio Staffelli, è arrivata in Tribunale per essere sentita in aula. Imputato e parte offesa non erano presenti oggi alla lettura della sentenza.

Intanto, oggi pomeriggio, in una storia di Instagram, Mr Rizzus ha scritto: “Mi sono beccato una condanna. Ora faranno un cumulo, sicuramente avrò qualcosa da scontare sommando tutto. Prima o poi sconterò tutto insieme alle mie cose vecchie perché sono pieno di denunce e di processi. Ma va bene così mi assumo le mie responsabilità! Comunque prendere 10 mesi per una rima è assurdo. In America parlano di omicidi. Welcome yo italyy”.