Monza parla inglese. Bellezza, motori e natura per accogliere i turisti di tutti i Paesi del mondo

Presentata ieri alla Bit la nuova campagna di promozione territoriale. Sono state oltre 120mila le presenze nel 2022, ma si può fare di più.

Monza parla inglese. Bellezza, motori e natura per accogliere i turisti di tutti i Paesi del mondo

Monza parla inglese. Bellezza, motori e natura per accogliere i turisti di tutti i Paesi del mondo

City of beauty, city of motors, city of nature. Punta direttamente sull’inglese la nuova campagna di promozione turistica 2024 del Comune di Monza rivolta agli stranieri, lanciata ufficialmente ieri durante la Borsa internazionale del turismo.

In inglese anche il claim della campagna “Monza, let’s get to the point!“, ideata dall’agenzia Yes!. Di fatto le parole chiave vogliono essere "bellezza" come espressione di arte e cultura; "motori" a indicare il macro-tema della sport attraverso il Gran premio d’Italia, "natura" espressa nella componente naturalistica del Parco. A presentare l’immagine rinnovata della città allo stand del Comune di Monza l’assessore al Marketing territoriale, Carlo Abbà, e l’amministraatore delegato di Yes! Paolo Biffi. La campagna è volta a costruire un’identità forte, a supporto dell’immagine della città come luogo in cui l’accoglienza diventa esperienza. Lo scenario appare promettente, segnato da un costante incremento delle presenze nel periodo gennaio-settembre 2023 rispetto agli anni precedenti. Particolarmente rilevante, come ha spiegato l’assessore Abbà, è il confronto con il 2019, anno pre-pandemico di riferimento. Nel periodo gennaio-settembre 2023, le presenze turistiche segnano un incremento del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. Questo dato rivela la robustezza e la resilienza del settore turistico di Monza nel superare gli impatti della pandemia. Inoltre, è fondamentale sottolineare l’aumento significativo del turismo internazionale. Nell’anno 2022, le presenze straniere hanno raggiunto quota 120.039, registrando un incremento del 41% rispetto al 2019, quando furono registrate 84.922 presenze da parte dei visitatori stranieri. "Dopo lo sviluppo avuto in questi ultimi anni – spiega Abbà – era necessario rinnovare, anche simbolicamente, il posizionamento di Monza come città turistica, non più per le numerose e eccellenti attrattività, ma costruendone una identità forte di città in cui l’accoglienza diventa esperienza".

"La campagna “Monza, let’s get to the point!“ – gli fa eco Biffi – rappresenta il nucleo della nostra vision per promuovere Monza come destinazione turistica. Negli ultimi anni, abbiamo collaborato con il Comune per trasformare la città in un palcoscenico turistico accogliente, dove l’esperienza va ben oltre il semplice visitare. Monza diventa il punto di partenza di un viaggio coinvolgente, dove i visitatori sono i narratori della propria esperienza personale".