Monza: 18enne finto minorenne con droga e coltello fermato dalla Polizia

Un 18enne di origini egiziane è stato fermato a Monza con un coltello multiuso e 3 grammi di hashish. Aveva fornito un falso nome e aveva già fatto altre quattro volte. È stato fotosegnalato a Lampedusa nel 2022 e ora è iniziata la procedura di espulsione.

Il finto minorenne con droga e coltello

Il finto minorenne con droga e coltello

A spasso con coltello e droga. Si spacciava per minorenne, ma in realtà i 18 anni li aveva compiuti.

Lunedì alle 15, nei pressi di via Arosio, in zona stazione, una Volante nota un giovane di origine extracomunitaria che, alla vista della polizia, lascia cadere un oggetto sotto la panchina dove si trovava seduto e inizia a incamminarsi nella direzione opposta.

Immediatamente bloccato, nei pressi della panchina viene rinvenuto un coltello multiuso che aveva appena abbandonato. Il giovane appare molto agitato e gli agenti decidono di effettuare una verifica più approfondita: e nella tasca dei pantaloni, spunta all’interno di un involucro di plastica con 3 grammi di hashish. Il ragazzo, egiziano, dichiara di avere 17 anni e fornisce un falso nome. Si accerterà che sta mentendo e che lo aveva già fatto in almeno altre quattro occasioni in altri controlli. E che era fuggito da una comunità a cui era stato affidato in Emilia Romagna. Aveva anche presentato dei documenti da cui era risultato essere un 18enne di origini egiziane, già fotosegnalato a Lampedusa nell’ottobre del 2022 per “ingresso irregolare nell’Unione Europea” e successivamente a febbraio era stato fermato e fotosegnalato.

Sono state avviate ora le procedure per la sua espulsione.

Da.Cr.