SONIA RONCONI
Cronaca

Meda, inseguimento in auto per le vie del centro tra carabinieri e ladri: un denunciato

Quattro persone si sono date alla fuga, abbandonando poi l’auto e proseguendo a piedi: uno è stato portato incaserma, si tratta di un albanese di 31 anni

Foto d'archivio di una gazzella dei Carabinieri

Foto d'archivio di una gazzella dei Carabinieri

Un rocambolesco inseguimento tra i carabinieri e quattro ladri di appartamento è finito con la denuncia di uno dei fuggiaschi, un albanese incensurato di 31 anni. Tutto è accaduto domenica sera a Meda, in provincia di Monza e Brianza.

Quattro "topi d'appartamento" – il termine usato per i ladri che svaligiano le abitazioni senza lasciare traccia – sono stati segnalati da alcuni cittadini e la loro vettura, una Ford Focus, è stata rintracciata dai militari dell’Arma in prossimità di via Tre Venezie.

I carabinieri di Meda hanno girato immediatamente il senso di marcia per proseguire ai controlli ma, alla vista della gazzella, il guidatore della Focus ha premuto il piede sull'acceleratore cominciando una pericolosa e spericolata fuga. Imboccato un vicolo cieco i quattro ladri hanno continuato la loro fuga a piedi per sfuggire ai militari, scavalcando il muro di cinta di un’azienda.

Uno dei ladri è però rimasto incastrato ed è stato bloccato dagli uomini dell'Arma di via Luini. Il fuggiasco è stato portato in caserma per gli accertamenti del caso. È un albanese di 31 anni, domiciliato a Baranzate, incensurato, disoccupato, irregolare sul territorio nazionale ed è stato foto-segnalato e denunciato in relazione alla violazione della legge sull’immigrazione.

L’auto risulta essere regolarmente intestata a un connazionale del 31enne, incensurato. Ora è caccia agli altri tre ladri da parte dei carabinieri.